I Viaggi Di Roby

VENEZIA 79 - "Notte fantasma" in Orizzonti Extra


Il nuovo lungometraggio di Fulvio Risuleo interpretato da Edoardo Pesce e dal giovane Yothin Clavenzano


VENEZIA 79 -
Il modello originario sono film come "Fuori orario" di Scorsese o "Tutto in una notte" di Landis: un film che racconta un'intera nottata in cui il protagonista (in questo caso due) si trova ad affrontare una serie di folli avventure che degenerano l'una nell'altra, in un loop incontrollabile...

"Notte fantasma" è il nuovo lungometraggio di Fulvio Risuleo, il terzo, e conferma la sua propensione a storie sopra le righe, che mettano i suoi personaggi (qui torna dopo "Il colpo del cane" un sempre efficace Edoardo Pesce) al limite.

Il diciassettenne Tarek (Yothin Clavenzani) deve raggiungere a piedi la casa in cui i suoi amici lo aspettano per giocare alla playstation. Nel percorso gli chiedono di comprare per loro del fumo, lui controvoglia accetta ma pochi passi dopo l'acquisto viene fermato da un poliziotto su una volante, che lo arresta. Da lì inizia per i due una lunga sequela di avventure più o meno indotte, che li porteranno a conoscersi meglio, a capirsi e aiuteranno in qualche modo Tarek a crescere.

La 'strana coppia' passa da chiacchiere sul senso della vita a cene notturne in osteria, da visite familiari a passeggiate nel cimitero: Tarek è in balia del poliziotto, che sembra però sempre più spesso non avere la bussola dei suoi spostamenti.

Un film fatto di poco, a livello strutturale, che però sa tenere alti il ritmo e l'attenzione degli spettatori, per un divertissement che non vuole nascondere un'amarezza di fondo sul senso della vita e su cosa ci mantenga vivi.

Nota di merito anche per il giovane Clavenzani, in una prima prova da protagonista molto riuscita.

09/09/2022, 13:59

Carlo Griseri