!Xš‚‰

Note di regia di "La Derniere Seance - The Last Chapter"


Note di regia di
Appena ho conosciuto Bernard, ho da subito provato il desiderio di registrare la sua testimonianza. Poco alla volta ho individuato i temi che mi hanno motivato ad approfondire questa conoscenza e a raccontare la sua storia. Forse ho continuato a frequentarlo, non solo per il sesso, ma per scoprire di più su di lui, su di me, su tante cose che non avrei mai immaginato. Alla fine ho capito che il sesso non era il soggetto del mio racconto, della mia ricerca. Il sesso era un veicolo carico di senso, la metafora dello stato interiore del mio testimone principale. La fotografia di un’epoca precisa che Bernard incarna con la sua storia. Se tutte le storie meritano di essere raccontate per quello che sono, allora questa è la storia di un incontro: di come la mia relazione con Bernard si sia trasformata nel tempo, di come quest’uomo sia entrato nella mia vita e di come il sesso sia passato sullo sfondo trasformandosi in un affetto e una complicità fatti di piccoli riti quotidiani che hanno in qualche modo sostituito il rito sado-maso. Soprattutto è la storia di un uomo fuori dall’ordinario, con un vissuto di sofferenza e dolore che pochi avrebbero sopportato, ma allo stesso tempo un uomo animato in fondo da un sentimento universale in cui chiunque può riconoscersi: la volontà di lasciare un segno, una traccia e dimostrare così, innanzitutto a sé stesso, che la sua vita non è passata invano.

Gianluca Matarrese