Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

Note di regia di "Dissipatio"


Note di regia di
Lidea del film nacque durante il primo lockdown. Ascoltavo Shine on you crazy diamond dei Pink Floyd e le struggenti noti di Gilmour crearono nella mia mente limmagine di un uomo solo,
sprofondato nella pi totale solitudine. Il concetto su cui ruota lintera opera la solitudine, ma sarebbe pure opportuno parlare di esilio, o meglio, auto esilio dalla societ borghese materialista e cinica. Il peso dellanti conformismo porta il personaggio del mio film a perdere ogni briciolo di speranza, fustigato da una passato che lui definisce come un macigno e un futuro che sar una sbiadita copia del presente. Lincontro con Elena, donna del suo passato, crea una svolta: il loro respingersi in una danza muta e dolorosa, fa comprendere al protagonista che il dolore solo qualcosa di palliativo che porta ad una rinascita, e dunque, per questo, nella poesia finale Guido citer la ginestra di leopardiana memoria.

Gaetano Di Gaetano