I Viaggi Di Roby

HOUSE OF GUCCI - Il Successo italiano visto da fuori


Visto da fuori ma con estrema lucidit e puntualit. Il film di Ridley Scott parla della famiglia Gucci, dai fasti del marchio delle 2 G fino all'omicidio di Maurizio, ultimo ad avere un ruolo nell'azienda. Sceneggiatura di Becky Johnston e Roberto Bentivegna. Con Lady Gaga, Adam Driver, Al Pacino, Jeremy Irons, Jared Leto, Salma Hayek e Camille Cottin. Un film MGM in sala dal 16 dicembre distribuito da Eagle Pictures


HOUSE OF GUCCI - Il Successo italiano visto da fuori
Adam Driver e Lady Gaga in "House of Gucci"
trash, lento, fa macchietta degli italiani no "House of Gucci" un bel film. Ridley Scott, che non stupido ed un grande regista, ha imparato la lezione del suo precedente lavoro ambientato in Italia nello stesso periodo (Tutti i Soldi del Mondo), ascoltando le critiche sulla messa in scena macchiettista dei personaggi e di unItalia tra cartolina e ricordi di emigrati. Questo film parla della famiglia Gucci, dai fasti alla polvere, concludendo con lomicidio di Maurizio, ormai unico elemento di famiglia nellazienda, commissionato dalla moglie ed eseguito da due delinquenti comuni.

Di "House of Gucci" regge anche il linguaggio. Gli interpreti sono americani, tranne alcuni secondari, e la lingua parlata non quella dei Gucci ma un inglese con un lieve accento broccolino condito qua e l con parole italiane; qualcuno potrebbe storcere la bocca ma, riflettendo, non abbiamo noi stessi messo in scena centinaia di western con cowboy del tuscolano che parlavano in italiano? E c da aggiungere che lItalia non mercato di riferimento per il cinema, in primis il botteghino, e dunque scegliere questo inglese imbastrardito, gradevole e funzionale alle orecchie degli spettatori anglofoni, come lingua di riferimento una scelta indovinata e sacrosanta.

E poi, grazie a questo, attori come Al Pacino e Jared Leto diventano dei mostri calamita capaci di attirare lattenzione in ogni inquadratura siano presenti. In testa al cast loro due, padre e figlio di una met della dinastia. Pacino Aldo, grande creatore del successo internazionale del marchio, Leto il figlio scapestrato e pasticcione, ma simpatico, capace di incasinare tutta la situazione con i suoi egoismi.

Lady Gaga perfetta nel personaggio della Reggiani (moglie di Maurizio e mandante del suo omicidio); volgare ma non troppo, furba ma mai abbastanza preparata per affrontare un mondo pi grande e complesso di lei. Adam Driver cresce con il tempo, come il personaggio, e se allinizio appare inadeguato nel finale che il suo Maurizio prende al meglio corpo e anima.

Anche Salma Hayek (la veggente Pina Auriemma) e Jeremy Irons, lelegante padre di Maurizio, Rodolfo Gucci (se ci fosse stato De Niro... ah, se ci fosse stato De Niro) fanno il loro compito con bravura, rimanendo credibili e misurati.
Forse 157 minuti sono tanti, qualche momento di stanca c come alcune scene superflue, ma nel complesso il film diretto Ridley Scott merita assolutamente di essere uno dei film natalizi di riferimento.

02/12/2021, 11:24

Stefano Amadio