CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

PORTOFRANCO - Il cinema ‘invisibile’ a Torino


PORTOFRANCO - Il cinema ‘invisibile’ a Torino
PORTOFRANCO, il cinema invisibile, la rassegna dedicata a quelle pellicole d’essai, originali e preziose, che raramente vengono proposte in sala, è ai blocchi di partenza per la sua 14esima edizione. Inauguriamo il 12 ottobre per far rivivere il cinema nascosto, film caratterizzati da argomenti sociali, politici e di impegno, trascurati dai circuiti ufficiali della grande distribuzioni e, pertanto, invisibili.

Dedichiamo questa ripartenza presentando il film Bogre. La grande eresia europea, il nuovo lavoro del documentarista e sceneggiatore Fredo Valla. La proiezione sarà anche occasione di rendere omaggio alla lunga carriera del regista, presente in sala, tra gli esponenti del più coerente e rigoroso cinema d’autore di produzione italiana candidato ai David di Donatello come co-sceneggiatore del film di Giorgio Diritti Volevo nascondermi.

La proposta di titoli italiani continua con Sole di Carlo Sironi, un film che racconta due solitudini che si avvicinano, due anime che sorgono, vincitore del premio Fipresci agli European Film Awards nel 2020; e Veleno di Diego Olivares, un bellissimo film-denuncia in cui le storie raccontate sono ispirate a fatti realmente accaduti in una terra martoriata dal crimine organizzato, quella di Caserta, che avvelena prima le coscienze e le anime, poi i corpi ed i frutti dei campi. Abbiamo poi delle ottime proposte francesi, prima tra tutte la collaborazione con Alliance Française di Torino e il film Felicità di Bruno Merle, una commedia che si gioca su più registri trovando nella figlia del regista l’interprete ideale. Il film sarà in versione originale con sottotitoli. E poi ancora Due di Filippo Meneghetti, un thriller dei sentimenti che ruba il cuore. Un esordio strepitoso con due interpreti in stato di grazia. Infine Petit paysan, un eroe singolare opera prima di Hubert Charuel. Difficile non innamorarsi di questo film, vera gemma del cinema d’oltrape. Girato nella pittoresca campagna francese, il film narra del tenero amore tra un giovane pastore e le sue mucche da latte, la cui vita è messa a repentaglio da un’epidemia vaccina che si abbatte sulla Francia.

Nella sfera europea abbiamo anche Corpus Christi di Jan Komasa, film polacco che ha ricevuto la nomination come miglior film internazionale agli Oscar 2020. La storia vera di un prete che non è un prete ma che come prete riesce a trovare un dialogo con i parrocchiani del luogo. Il ritratto di un paese, la Polonia, ripiegato su sé stesso e incapace di guardare oltre.

Fa da ponte tra noi e l’oltreoceano una produzione canadese ed europea, Mr. Nobody di Jaco Van Dormael, film vincitore per la scenografia a Venezia nel 2009. Un film che parla di possibilità infinite in un universo di sentimenti.

E siamo così negli USA. Questo film non è ispirato a una storia vera. Questo film è una storia vera. Così si presenta American Animals, di Bart Layton, film tratto dalla vicenda di quattro ragazzi che nel 2003 pianificarono un furto di opere di alto valore alla biblioteca della Transylvania University di Lexington in Kentucky. Trascinante, divertente e dolorosamente umano.

Dalla Corea del Sud con furore ecco a voi A taxi driver di Hun Jang. Risate prima e lacrime dopo per un nuovo romanzo popolare sul massacro di Gwang-Ju.


PORTOFRANCO, rassegna permanente di cinema invisibile, è ormai un prodotto consolidato della proposta culturale dell’Associazione Baretti: trenta opere di fiction programmate in tre cicli di 10 film: da ottobre a dicembre, da gennaio a marzo e dal marzo a maggio.

Si rinnovano le collaborazioni con Unicredit Group Cineforum Circolo Torino e l’Alliance Française di Torino che ci permettono di contemplare, tra le altre, pellicole non distribuite in Italia e provenienti dai paesi di lingua francese.

Tutti i martedì sera nel foyer del cinema, il pubblico sarà accolto dai ragazzi dell’Associazione DOWN! e, su offerta libera, si potrà gustare un buon caffè nell’attesa dell’inizio della proiezione. Con questa piccola iniziativa, il Cineteatro Baretti sostiene l’associazione DOWN! che si compone di un gruppo di genitori, tecnici e volontari che opera a Torino e provincia a favore delle persone con Sindrome di Down e patologie genetiche che comportano un deficit cognitivo, promuovendo ed organizzando attività allo sviluppo delle potenzialità dei ragazzi e ad un miglioramento della loro qualità di vita

Con PORTOFRANCO prosegue l’impegno nel contrastare le attuali regole del mercato cinematografico che impongono limiti molto ristretti alla distribuzione e che, di fatto, impediscono al pubblico la possibilità di scegliere, di incontrare differenti stili narrativi, di sperimentale e sperimentarsi nella visione del cinema sul grande schermo.

L'ingresso in sala è fatto nel pieno rispetto delle normative anti-covid19.

Consigliamo l’acquisto dei biglietti online in modo da avere la sicurezza del posto e il tracciamento dei dati. Sarà comunque possibile acquistare i biglietti in cassa, con apertura della biglietteria mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.

Per l’ingresso in sala è necessario il green pass o tampone negativo da meno di 48 ore. È obbligatorio indossare la mascherina per tutta la durata del film. Coloro che non hanno acquistato il biglietto online dovranno lasciare alla casa il proprio nome, cognome e numero di telefono.

IL PROGRAMMA
Martedì 12 ottobre 2020, ore 20
BOGRE, LA GRANDE ERESIA EUROPEA
[Bulgaria • 2020 • 200' • Fredo Valla]
Sarà presente il regista in sala.
Bogre. La grande eresia europea racconta un lungo viaggio sulle tracce di Catari e Bogomìli, eretici del medioevo diffusi dai Balcani all’Occidente europeo. In lingua d’oc bogre (si legge bugre) significa bulgaro, ma da secoli la parola ha assunto il significato di inetto, babbeo, di colui che maschera la verità. Dal XII secolo bogre divenne un insulto diretto ai Catari d’Occitania, assimilati al movimento dei Bogomìli bulgari, da cui il catarismo occidentale derivava: questo rapporto è la testimonianza di un medioevo tutt’altro che buio e immobile, nel quale le idee viaggiavano da un capo all’altro dell’Europa. Girato attraverso Bulgaria, Italia, Occitania, Bosnia e in cinque lingue (bulgaro, francese, occitano, italiano e bosniaco), il film ricostruisce le relazioni tra i due movimenti. Storia di idee, di religioni, di incontri, di persone, di poteri, Bogre parte da una persecuzione dimenticata per fare luce sulle intolleranze del passato e del presente. «Le vicende di questi eretici ­– spiega il regista – trovano un parallelo in storie a noi più vicine, come la Shoah, il genocidio armeno, l’intolleranza verso chi e diverso da noi e viene a “invadere” l’Occidente civilizzato: i bogre di oggi. È una storia estirpata dai libri di storia, ma che, purtroppo, ritorna puntuale nel corso dei secoli».

Martedì 19 ottobre 2021, ore 21 | Sabato 23 ottobre, ore 18
DUE
[Francia • 2019 • 95' • Filippo Meneghetti]
Due segna l’esordio sorprendente di Filippo Meneghetti, regista italiano di stanza in Francia che si candida a diventare una delle voci più internazionali del nostro cinema.
Due donne mature, Nina e Madeleine, si amano in segreto da decenni. Tutti, compresi i parenti di Madeleine, pensano che siano solo vicine di casa, vivendo entrambe all’ultimo piano dello stesso palazzo. Quando la routine di ogni giorno viene sconvolta da un evento imprevisto, la famiglia di Madeleine finisce per scoprire la verità e l’amore tra le due è messo a dura prova…
Tenendo insieme sentimento e ironia, dramma e suspense, Due sa raccontare la forza inarrestabile dell’amore in modo mai scontato e con un’empatia che avvince e commuove.

Martedì 26 ottobre 2021, ore 21 | Sabato 30 ottobre 2021, ore 18
AMERICAN ANIMALS
[USA • 2018 • 116' • Bart Layton]
Basato su eventi realmente accaduti, il film racconta la storia di una delle più audaci e sorprendenti rapine della storia americana.
Spencer e Warren, due amici cresciuti a Lexington, nel Kentucky, studiano all’università locale ma vogliono dare una svolta alla loro vita e per farlo sono pronti a tutto. Il loro obiettivo diventa rubare un rarissimo libro antico, che malgrado l’enorme valore viene custodito nella biblioteca universitaria senza particolari misure di sicurezza. Reclutati altri due compagni, il contabile Eric e lo sportivo Chas, iniziano a programmare il colpo fino agli ultimi dettagli, ma li attende una serie di rocamboleschi imprevisti…
Layton mescola abilmente realtà e finzione in un film che rinnova il genere spingendolo verso direzioni impreviste e coinvolgendo il pubblico in una vicenda dal ritmo serratissimo e ricca di colpi di scena. Il film è stato premiato alla Festa del Cinema di Roma e ai British Independent Film Awards.

Martedì 2 novembre 2021, ore 21 | Sabato 6 novembre 2021, ore 18
SOLE
[Italia • 2019 • 102' • Carlo Sironi]
Ermanno è un ragazzo che passa i suoi giorni fra slot machine e piccoli furti; Lena ha la sua stessa età, è appena arrivata dalla Polonia per vendere la bambina che porta in grembo e poter iniziare così una nuova vita. Ermanno deve fingere di essere il padre per permettere a suo zio e alla moglie, che non possono avere figli, di ottenere l’affidamento attraverso un’adozione tra parenti.
Alla nascita di Sole, però, tutto cambia: mentre Lena cerca di negare il legame con sua figlia, Ermanno inizia a prendersene cura come se fosse il vero padre e tra i due ragazzi cresce un legame inatteso.
Sole ha vinto a Venezia il Premio FEDIC e il Premio NUOVOIMAIE Talent Award al miglior attore emergente.

Martedì 9 novembre 2021, ore 21 | Sabato 13 novembre 2021, ore 18
A TAXI DRIVER
[Corea del Sud • 2017 • 137' • Hun Jang]
Seoul, 1980. Kim è un tassista vedovo, indebitato e con una figlia da mantenere. I tumulti che caratterizzano il clima politico di quegli anni in Corea del Sud non scalfiscono i suoi valori da uomo medio. Finché un giorno Kim non si appropria di un cliente destinato a un altro autista: un fotoreporter tedesco, disposto a spendere 100 mila won pur di essere portato a Gwang-ju, nel sud del Paese, per filmare la repressione della protesta studentesca da parte dei militari e far sapere al mondo costa sta succedendo in Corea. Il viaggio cambierà i valori di Kim per sempre.
Basato sulla vera storia del giornalista tedesco Jürgen Hinzpeter e del tassista coreano Kim Sa-Bok.

Martedì 16 novembre 2020, ore 21 | Sabato 20 novembre 2021, ore 18
FELICITÀ
[Francia • 2020 • 81' • Bruno Merle]
Versione originale in francese con sottotitoli. In collaborazione con Alliance française di Torino.
Una penisola selvaggia, l’ultimo tratto di terra prima dell’Oceano. Una piccola famiglia “normale” alla vigilia di un grande giorno: l’inizio del nuovo anno scolastico. Una corsa contro il tempo, durante la quale si troveranno a prendere scelte fondamentali. Un astronauta, una scimmia. E alla fine la prova che essere “normali” non significa nulla.
Una commedia che si gioca su più registri trovando nella figlia del regista l’interprete ideale.

Martedì 23 novembre 2021, ore 21
VELENO
[Italia • 2017 • 103' • Diego Olivares]
In un piccolo centro del casertano, una umile famiglia di agricoltori vive il dramma di un territorio violato, contaminato dai veleni che criminali senza scrupoli hanno disseminato in buona parte di quella provincia.
Cosimo, il capofamiglia, e sua moglie Rosaria ostinatamente rifiutano di lasciare che i loro terreni diventino una discarica destinata ai rifiuti tossici: le minacce e le ripercussioni da parte di alcuni esponenti della camorra, tra i quali il giovane avvocato Rino, non li piegano. I due coniugi non vogliono staccarsi dalle loro radici e dalla loro terra interamente dominata da un potere mafioso che corrompe e distrugge. Ezio, fratello di Cosimo, e sua moglie, invece, accettano, attratti da facili guadagni, di essere complici della devastazione dei loro territori. A complicare ulteriormente le cose è la grave malattia di Cosimo causata dal veleno che contamina l’acqua, i raccolti, il bestiame. Il calvario del protagonista diventa la sintesi delle piccole e grandi contraddizioni di una terra di fatto abbandonata a sé stessa, dove lo Stato sembra aver definitivamente abdicato alle sue funzioni, dove l’unico potere riconoscibile e riconosciuto è rimasto solo quello criminale.

Martedì 7 dicembre 2021, ore 21 | Sabato 11 dicembre 2021, ore 18
PETIT PAYSAN, UN EROE SINGOLARE
[Francia • 2017 • 90' • Hubert Charuel
Giovane allevatore di vacche da latte, Pierre è legato anima e corpo alla sua terra. L'amore per i suoi animali rappresenta il pendolo della vita di Pierre, scandita dal rapporto conflittuale con la sorella, veterinaria incaricata al controllo sanitario della regione. Ma il futuro dell'azienda familiare è messo in pericolo quando un'epidemia vaccina si diffonde in Francia, finendo per colpire una delle sue vacche. Pierre sarà trascinato in un vortice di colpe e speranze, spingendosi sino ai limiti estremi della legalità pur di salvare i suoi amati animali.
A metà fra il dramma rurale ed il thriller sociale, Petit paysan è il film d'esordio di Hurbert Charuel.

Martedì 14 dicembre 2021, ore 21 | Sabato 18 dicembre 2021, ore 18
CORPUS CHRISTI
[Polonia • 2019 • 115' • Jan Komasa]
Corpus Christi è la storia di Daniel, un ventenne che sperimenta una trasformazione spirituale mentre vive in un centro di detenzione giovanile. Vuole diventare sacerdote, ma questo è impossibile a causa della sua fedina penale. Quando viene mandato a lavorare in un laboratorio di falegname in una piccola città, all'arrivo si veste da sacerdote e accidentalmente prende il controllo della parrocchia locale.
L'arrivo del giovane, carismatico predicatore è un'opportunità per la comunità locale di iniziare il processo di guarigione dopo una tragedia.

Martedì 21 dicembre 2021, ore 21
MR. NOBODY (2009, 138’) di Jaco Van Dormael
Il signor Nemo è un vecchio ultracentenario ed è il protagonista di un reality che segue in diretta gli ultimi giorni (mesi, anni) della sua vita. Perché tanto interesse? Perché Nemo è l'ultimo essere mortale rimasto sul nostro pianeta da quando le scoperte scientifiche hanno consentito di raggiungere la quasi immortalità. Nemo però ricorda ben poco della sua vita passata, una vita che non è una ma molteplice.

05/10/2021, 15:42