CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 78 - "Una Relazione", frammenti di una separazione


VENEZIA 78 -
Frammenti di una separazione. Alice e Tommaso decidono di lasciarsi dopo 15 anni insieme e provano a farlo "per gradi", senza strappi e senza rivoluzioni nella loro vita quotidiana. Per non perdere le abitudini con il loro gruppo di amici, per non abbandonarsi reciprocamente visto che ancora li lega un forte affetto, per abituarsi mano a mano a una nuova vita.

"Una Relazione" è l'esordio alla regia dello sceneggiatore Stefano Sardo, da lui stesso scritto insieme a Valentina Gaia (hanno scritto anche un romanzo su questa storia) e ispirato alla loro vita di coppia, in parte racconto di ciò che vivevano insieme e in parte (curiosamente o inevitabilmente?) cronaca anticipatoria di quella che sarebbe stata, poco dopo, la loro stessa separazione.

Persone vere, dialoghi veri (quanto ormai sempre più spesso nel nostro cinema si rinuncia a scriverne, di dialoghi, e quanto invece sanno essere preziosi?), emozioni e riflessioni comuni che permettono agli spettatori di entrare con grande facilità nel meccanismo narrativo, che vede procedere la storia per frammenti, piccoli eventi che avvengono in diversi giorni (numerati) del loro processo di separazione.

L'efficacia e la riuscita del tutto, però, necessitava di attori in grado di mantenerne la natura, e le scelte di casting sono state tutte perfette, dai protagonisti Elena Radonicich e Guido Caprino, ai tanti intorno a loro tra cui citiamo almeno Thony e uno struggente Libero De Rienzo.

Senza pretese e senza proclami, ma con grande sincerità d'intenti (e molti talenti), uno degli esordi italiani più interessanti dell'anno.

07/09/2021, 16:09

Carlo Griseri