I Viaggi Di Roby

CINELIDO - FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 1 - I vincitori


CINELIDO - FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 1 - I vincitori
Si è conclusa ieri sera, domenica 18 luglio 2021, la prima edizione di Cinelido - Festival del cinema italiano, dedicato alla promozione e valorizzazione del cinema breve e dei talenti emergenti italiani, presso il Porto Turistico di Roma.

Una tre giorni intensa ed emozionante, che ha visto una partecipazione straordinaria di pubblico, a testimonianza del desiderio diffuso di un ritorno al cinema sul grande schermo, dell’importanza di una proposta cinematografica di qualità, del valore del cinema breve, e del successo di un’iniziativa coraggiosa che ha portato il cinema dove non c’era.

L’ultima giornata del Festival è stata dedicata al Concorso ufficiale, con la proiezione e la premiazione dei corti vincitori. In occasione della serata finale è stato proiettato il cortometraggio, candidato alla Palma d’Oro nel 2016, “Il silenzio”, di Farnoosh Samadi e Ali Asgari presenti al festival nella doppia veste di Presidenti di Giuria e autori.

La manifestazione ha inaugurato venerdì 16 luglio con la sezione speciale Mediterranea, che ogni anno dedicherà un focus sulla cinematografia di un Paese bagnato dal Mar Mediterraneo. Il Paese ospitato quest’anno è stato l’Albania, grazie al gemellaggio internazionale stretto con il Tirana International Film Festival, appartenente al circuito dei Festival Oscar Qualifying. Ospiti d’onore della serata, il fondatore e direttore del TIFF Agron Domi e l’attore Matteo Branciamore, qui in qualità di regista con il cortometraggio “Sveglia”.

Grande successo per la seconda serata di sabato 17 luglio dedicata a una selezione dei corti vincitori del Premio David di Donatello, in sinergia con l’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello, alla presenza dei registi. Sono intervenuti Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano, con un importante messaggio video sul valore del cinema breve, trampolino di lancio per molti giovani autori, e l’Onorevole Nicola Acunzo, ideatore della Giornata mondiale del Cinema Italiano, fortemente impegnato nel rilancio del comparto short movie. Otto i film scelti per la maratona David: “Anne” di Domenico Croce e Stefano Malchiodi (2021), “Inverno” di Giulio Mastromauro (2020), “Bismillah” di Alessandro Grande (2018), “A casa mia” di Mario Piredda (2017), “Bellissima” di Alessandro Capitani (2016), “Thriller” di Giuseppe Marco Albano (2015), “37° 4 S” di Adriano Valerio (2014), “Dell’ammazzare il maiale” di Simone Massi (2012).

Cinelido, fondato dal regista Giulio Mastromauro, anche Direttore Artistico del Festival, da Andrea Cicini A. D. dell’agenzia di comunicazione Gruppo Matches e da Alberto De Angelis di Hundred Dreams Production, è organizzato da Zen Movie, una delle più importanti realtà europee operanti nel mondo del cortometraggio.

Giulio Mastromauro commenta la conclusione della kermesse: “Adoro i festival di cortometraggi da sempre. Sono posti unici e magici, custodi veri di passione e amore per il Cinema. Ho sempre sognato di poter dirigere anch’io, un giorno, un festival di cinema. Questo sogno oggi è realtà grazie ai miei soci e amici Andrea Cicini e Alberto De Angelis.
Cinelido è un progetto importante ed ambizioso che conferma l’impegno di Zen Movie nella promozione e valorizzazione della cultura del cortometraggio in Italia. Nasce dal desiderio di ritrovare il contatto con il pubblico di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali, educando le nuove generazioni al cinema attraverso cortometraggi che sappiano parlare al cuore delle persone. Per troppo tempo il cinema è stato schiavo di questa netta linea di demarcazione tra film commerciali e film d’autore. È necessario abbattere questo muro e ritrovare il contatto con il pubblico”.

Prosegue: “Cinelido è un «osservatorio» del nuovo cinema europeo emergente. Sono particolarmente orgoglioso della selezione delle opere proiettate, dirette dai più importanti autori e registi della nuova generazione, con un focus sul cinema italiano e sul meglio del cinema albanese. Abbiamo lavorato con l’obiettivo di portare il cinema di qualità sul territorio di Ostia. E sono felice della grande risposta e del rispetto che il pubblico numerosissimo ha avuto per questa tre giorni, rimanendo incollato alle sedute fino ai minuti finali di ciascuna serata. Come direttore artistico mi piacerebbe contribuire ad educare le platee al cortometraggio, genere ancora troppo sconosciuto nonostante i tempi ci abbiano portato sempre più alla ricerca di contenuti brevi”.

Come responsabile dell’agenzia Gruppo Matches che sovrintende tutti gli eventi del Porto, Andrea Cicini si dichiara molto soddisfatto: “Per il Porto è stato l’ennesimo grandissimo successo, grazie anche alla partecipazione dei giovani con il coinvolgimento della Scuola Punto Luce delle Arti. L’affluenza di pubblico al Festival è stata al di sopra delle nostre aspettative. Cinelido ha reso fruibile il cinema breve non solo agli appassionati di cinema, ma a tutti i passanti all’interno della Marina e agli ospiti del Porto scesi dalle loro imbarcazioni incuriositi dall’evento. Oltre 15.000 presenze durante la tre giorni, più di 2.000 bottiglie di Chinotto Neri offerte al pubblico.”

Conclude Alberto De Angelis di Hundred Dreams Production: "Come responsabile organizzativo del Festival sono pienamente soddisfatto della riuscita di queste tre giornate dedicate al Cinema Breve. Cinelido affrontava la difficile sfida di una prima edizione, momento sempre molto delicato per gettare le basi per la realizzazione di un evento. Grazie all'apporto delle Istituzioni, del Porto Turistico e, grazie all'instancabile ed encomiabile lavoro di tutto lo Staff, siamo riusciti ad allestire, insieme a Giulio e Andrea, un evento di alto profilo culturale, premiato dal continuo afflusso di pubblico e dal calore di tutta la comunità del Municipio X di Roma".

Gli organizzatori sono già al lavoro per le prossime due edizioni di Cinelido e danno appuntamento al pubblico al 2022.

Vincitori Concorso Ufficiale

La giuria, composta da studenti e appassionati di cinema, è stata coadiuvata dai registi iraniani Farnoosh Samadi e Ali Asgari in qualità di presidenti di giuria.

Miglior Cortometraggio
GAS STATION di Olga Torrico

Miglior Sceneggiatura
INANIMATE di Lucia Bulgheroni

Miglior Attrice
Clara Salvo per PARRU PI TIA

Miglior Attore
Carmelo Macrì e Giovanni Spanò per ACCAMÒRA

Miglior Colonna Sonora
2two, Denya Okhra and Kaso per LES AIGLES DE CARTHAGE

Menzione Speciale
Andrea Brusa e Marco Scotuzzi per la regia di MAGIC ALPS

Il montepremi offerto ai vincitori da Cinelido è di 3.000 euro, così suddiviso: 1.000 euro per il Miglior Cortometraggio, 500 euro per gli altri premiati (Sceneggiatura, Attrice, Attore, Colonna Sonora).

Vincitore Premio Rai Cinema Channel
THE VAN di Erenik Beqiri
Una messa in scena nuda e diretta resa reale e convincente dall’eccellente interpretazione del protagonista che cerca di guadagnarsi, a caro prezzo, un futuro diverso, lontano dalla violenza e dalla povertà. Un dramma umano che colpisce lo spettatore e lo spinge a interrogarsi sul valore impagabile del futuro.

Rai Cinema offre al corto vincitore un contratto di acquisto dei diritti web e free tv, per un valore di 3.000 euro.

19/07/2021, 12:09