I Viaggi Di Roby

TOSCANA FILMMAKERS FESTIVAL 6 - Il programma del 23 giugno


TOSCANA FILMMAKERS FESTIVAL 6 - Il programma del 23 giugno
Prende il via, al Castello dell'Imperatore a Prato, la sesta edizione del Toscana Filmmakers Festival, manifestazione cinematografica dedicata al cinema toscano organizzata da Cinemaitaliano.info in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Prato all'interno del cartellone della Prato Estate.

La prima giornata (23 giugno 2021) presenta in cartellone, dalle ore 21:30, quattro film del concorso Corto Toscana. Tutti i corti saranno presentati dagli autori, moderati dal giornalista e critico cinematografico Federico Berti

Primo cortometraggio in concorso “Come in Certi Romanzi Russi” di Alberto Vianello e Rosanna Reccia (2019, 15', fiction), che racconta la storia di una coppia Amedeo che da poco sie è trasferita in un isolato casolare di campagna, ereditato dal padre di lui. Qui continuano la loro felice vita matrimoniale, tra corse all'aria aperta e la ristrutturazione della casa. Una notte però... Nel cast Rosanna Reccia e Fabrizio Pinzauti.

Successivamente è la volta di “La Stanza più Fredda” di Francesco Rossi (2021, 23', fiction) che racconta la storia di Attilio, necroforo in un ospedale, segretamente innamorato di Lucia e che quando decide di dichiararsi, muore a causa di una grave pandemia. Interpreti del film Andrea Santonastaso, Daniela Morozzi, Leonardo Fiaschi, Eleonora Cappelletti ed Alessandro Regini.

Terza opera in concorso "Durante" di Emanuela Mascherini (2021, 7' 42'', fiction), un contributo a questo anno pandemico, girato in una finestra di libertà e finalizzato da remoto rendendo produttivo questo tempo di attesa. Il cortometraggio è prodotto da Emanuela Mascherini & Alessio Coluccia, in collaborazione con Sartoria Immagine di Alessio Focardi.

A chiudere la serata il documentario “Ci Salvarono gli Alberi” di Elisabetta Dini (2020, 24' 52'', documentario), nato in collaborazione con la classe 5° elementare di Monzone, un paese di trecento persone che si trova tra le alpi e le apuane, sull’esperienza della seconda guerra mondiale e dei rastrellamenti avvenuti in questa zona. Le persone che raccontano sono i “superstiti” delle brutte vicende accadute tra il ’44 e il ’45 in lunigiana, una zona uccisa e devastata dai nazisti.

23/06/2021, 08:00

La Redazione