Festival del Cinema Cittŕ di Spello
I Viaggi Di Roby

SAMPIETRINO D'ORO 2021 - A Massimo Wertmuller


SAMPIETRINO D'ORO 2021 - A Massimo Wertmuller
Lo scorso 22 marzo nel centenario della nascita di Nino Manfredi, presso la Sala “Gigi Proietti” del Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola, ha avuto luogo l’attesa diretta facebook che ha sostituito l’inaugurazione “in presenza” della mostra INTORCINATI DENTRO A NA BANDIERA ad accogliere il vasto pubblico collegato via internet Leonardo Di Silvio di Radio Mania e il presidente della Fondazione Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola Alessandro Filippi.

Nell’arco di uno spazio temporale di circa due ore č stato compiuto un viaggio nella storia, raccontando dal giacobinismo al risorgimento attraverso la filmografia di Luigi Magni, di cui Nino Manfredi č stato indiscusso protagonista. Partendo dalla Tosca si č passati per In nome del Popolo Sovrano, Arrivano i Bersaglieri, Il Generale, ‘O Re. Quattro film, che rappresentano quattro capitoli del libro di storia per immagini che il grande autore romano, ha lasciato alle future generazioni. Immagini eternate da volti come Monica Vitti, Gigi Proietti, Aldo Fabrizi, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Massimo Wertmuller, Elena Berera, Enrico Papa, Ugo Tognazzi, Edoardo Sala, Maria Rosaria Omaggio, Eleonora Manara, Luc Merenda,alcuni di questi collegati dalle loro abitazioni hanno raccontato aneddoti ed emozioni della loro collaborazione con il maestro e la signora Lucia. Un viaggio emozionante che ci ha permesso di ricordare oltre a Nino Manfredi, Gigi Proietti e la figura di Giuseppe (Puccio) Peruzzi titolare della costumi d’arte di recente prematuramente scomparso. Spaccati di un passato recente che hanno riportato ad alcuni fatti della vicenda storica della cittŕ di Velletri legati alla figura di Garibaldi raccontati dalla pronipote di Menotti Costanza Ravizza Garibaldi.

Interessante č stata la testimonianza dei discendenti diretti di Giuditta Tavani Arquati la patriota caduta a Trastevere durante l’assalto al lanificio Ajani il 25 Ottobre 1867, storia che ha ispirato Magni nella scrittura della sceneggiatura de In nome del Papa Re. La storia celebrata in occasione del 150°dalla proclamazione di Roma a Capitale d’Italia (3 Febbraio 1871) e del 160° dell’Unitŕ Nazionale ( 17 Marzo 1861) ha portato la narrazione a ricordare la presa del Regno delle Due Sicilie raccontata ne Il Generale con protagonista Franco Nero e poi ne ‘ O Re con protagonisti Giancarlo Giannini e Ornella Muti che narra la parentesi dell’esilio degli ultimi reali delle Due Sicilie a Roma. Il racconto si č chiuso con il ricordo della presa di Roma 20 Settembre 1870, attraverso il film del 1980 Arrivano i Bersaglieri con protagonisti Ugo Tognazzi e Ombretta Colli. Sono esposti nella mostra alcuni abiti di scena autentici provenienti dalle collezioni della Costumi d’Arte “Peruzzi” e della Sartoria “Russo” veri gioielli della sartoria cinematografica italiana.

Durante la diretta č stata presentata anche la collezione di fotoscena de La Tosca donata alla fondazione Magni Mirisola da Fabrizio Borni figlio di Sandro fotografo di scena del film. Massimo Wertmuller ha emozionato con il suo racconto delle emozioni sul set de In nome del Popolo Sovrano, con l’ironia di Enrico Papa Gustavo in Arrivano i Bersaglieri, Maria Rosaria Omaggio ha portato un simpatico aneddoto sul set de “Il Generale” dove interpretava Bianca Ronzani la moglie di Cavour, Luc Merenda intervistato per l’occasione da Steve Della Casa conduttore di Hollywood party.

Non č mancata la musica con Giovanni Bocci che dal teatro Le Sedie ha cantato Nu je da retta Roma il celebre brano scritto da Magni e musicato da Trovajoli che chiude La Tosca. Sono state anche presentate le opere che alcuni artisti hanno dedicato a Nino Manfredi nel centenario della nascita, aderendo al bando diramato dalla Fondazione li ringraziamo citandoli, Luciana Colella, Silvia Girlanda, Liana Girlanda, Patrizia Papini, Luisa De Luca, Florian Heymann, Eleonora Di Vito.

Al termine della serata, sono state rese note le cinquine dei finalisti al premio Sampietrino d’oro marguttiano 2021:
- Sebastiano Colla: SamPietrino D’Oro marguttiano giovani attori
- Chiara Mancuso: SamPietrino d’Oro marguttiano giovani attori
- Sergio Gotti: SamPietrino d’Oro marguttiano scenografi
- Nadia Natali: una voce per Roma Sampietrino d’oro marguttiano 160°dell’unitŕ d’Italia
- Flavia Carimini: Sampietrino d’oro marguttaino aiuto registi
- Francesco Longo Sampietrino d’oro marguttiano tecnici del suono
- Angela Colapietro: Sampietrino d’oro marguttiano casting
- Andrea Bonanni: Sampietrino d’oro marguttiano montatori
- Leonardo Palone sampietrino d’oro marguttiano tecnici video
- Silvia Monga sampietrino d’oro marguttiano registi

Il Sampietrino d’oro marguttiano dedicato a Ruggero Mastroianni genio indiscusso del montaggio cinematografico sarŕ consegnato durante la cerimonia di premiazione prevista il prossimo 19 Giugno presso il Cinema Augustus di Velletri, da Francesca e Federica Mastroianni figlie di Ruggero e madrine del premio a Massimo Wertmuller che ha accettato con gioia il riconoscimento. Insomma un pomeriggio all’insegna del grande cinema italiano, reso possibile da Francesca Piggianelli che ha curato la comunicazione, Leonardo Di Silvio e Leonardo Palone di Radio Mania che lo hanno condotto il premio e il secondo ne ha curato la regia.

Non č mancato il sostegno e la collaborazione dell’Istituto d’Istruzione Cesare Battisti – Liceo Artistico Juana Romani nella persona del dirigente Eugenio Dibennardo. Un grazie al comune di Velletri nella persona del Sindaco Orlando Pocci e dell’Assessore Romina Trenta, alla famiglia Fontana in particolare alňl’amico Davide Fontana, alle sartorie Russo e Costumi d’Arte per aver messo a disposizione gli abiti di scena, a Tiziana Todi, Massimo Castellani, Lavinia Parlamenti, Fabrizio Baglioni, Claudio Cascioli, Augusto Fontana. Un lavoro di squadra che ha portato ancora una volta alla vittoria la Cittŕ di Velletri.

23/03/2021, 15:38