CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

THEIR VOICE - Selezionato al Vegan Film Festival


THEIR VOICE - Selezionato al Vegan Film Festival
Realizzato con la collaborazione di Animal Equality Italia e USA, “Their Voice” – ora nella selezione ufficiale del Vegan Film Festival (28/29 maggio 2021) - è scritto e diretto da Alienside Studio, un team di creativi ‘generazione Z’ fondato a Genova nel 2020 da Edoardo Nervi (classe 1992 - regista e direttore della fotografia) e le gemelle Lea & Vera Borniotto (classe 2000 - registe e attrici) che ha scelto il linguaggio cinematografico underground e il web per diffondere contenuti visionari e fantastici legati a tematiche di valore civile. “Their Voice”, il loro terzo cortometraggio, sarà proiettato come evento speciale di Fondazione Ente Spettacolo alla 78° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (1/11 settembre 2021). Si tratta di un corto dai toni surreali e dark in difesa dei diritti degli animali e contro l’arroganza di un’industria della carne popolata da clown violenti e mostruosi. Intrepreti, Lea Borniotto, Vera Borniotto, Valentina Pellitteri, Roberto Dal Ben, Edoardo Barberis, Riccardo Ranno.
Le musiche sono di Ginevra Nervi, una delle figure emergenti più significative nel panorama del sound elettronico italiano, già autrice di diverse colonne sonore tra cui quelle del film L’ultimo piano e del documentario Fuoco sacro (Venezia 77). Il grido della protagonista, al centro del film, è stato realizzato sovrapponendo e elaborando elettronicamente le vere urla straziate degli animali chiusi negli allevamenti e nei macelli.

Il gruppo firma a sei mani soggetto, sceneggiatura e regia fin dal debutto, in pieno lockdown, con “Covid-19 from Outer Space”: un omaggio a Edward D. Wood Jr interamente girato fra le mura domestiche e vincitore in soli due mesi di 5 premi e 5 menzioni ufficiali in festival internazionali online, che è diventato il primo episodio di una miniserie intitolata “Space Misadventures”, ora disponibile su Opprime Tv. “Innermind”, il loro secondo cortometraggio, affronta in chiave’ futurista’ il dramma dell’anoressia, vissuto da Lea Borniotto in prima persona, e ha ricevuto il plauso ufficiale di Doug Jones, artista cult per tutti gli appassionati di fantascienza. È stato presentato come evento speciale durante Venezia 77 e il 23 gennaio 2021 ha vinto come miglior fantasy al Bari Under The Stars International Film Festival.

15/03/2021, 17:40