I Viaggi Di Roby

STREEEN.ORG - Le novità di dicembre 2020


STREEEN.ORG - Le novità di dicembre 2020
Streeen.org è la piattaforma di streaming VOD con base a Torino, nata per promuovere il cinema d'autore italiano e internazionale, il cinema indipendente, il cinema sperimentale e quello off-off, sia esso in forma di lungometraggio, cortometraggio o documentario.

Streeen è l'unione di due parole e due modi di fruire cinema e contenuti audiovisivi apparentemente in antitesi - streaming cioè la diffusione di film sul web e screening ossia la proiezione in sala – e che qui trovano una sintesi. Streeen non si limita a proporre contenuti sul portale streeen.org, ma vuole portare in sala proiezioni evento abbinate all’online, creando un circuito virtuoso per avvicinare sempre più pubblico al cinema di qualità.

Lanciata a fine 2019 e attiva da febbraio 2020, Streeen.org vanta attualmente in catalogo oltre 250 film – tra lunghi, corti e doc – e ha già dato vita a numerose rassegne e speciali eventi online grazie a partnership che ne arricchiscono continuamente la proposta come quella con AIACE, Torino Film Festival, Cinema Arsenale di Pisa e Camera - Centro Italiano per la Fotografia con cui nelle prossime settimane si terrà un nuovo appuntamento online sempre a unire cinema e fotografia.

In occasione della GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI e dell’uscita del 18° Rapporto sui Diritti Globali 2020, prosegue anche la collaborazione con Global Rights/Diritti Globali e Banos Film: giovedì 10 e venerdì 11 dicembre saranno disponibili gratuitamente 4 titoli incentrati su diverse tematiche legate alla tutela dei diritti umani, a cui nei giorni successivi si aggiungerà il contributo registrato del dibattito sul tema che vede vari partecipanti tra cui Moni Ovadia e Paolo Rossi.
I film scelti per queste proiezioni speciali vanno dal basco Anti di Josu Martinez che riporta all’inverno del 1921 quando, a scuola, i bambini venivano marcati con un ciondolo chiamato anti ogni volta che parlavano in basco; a Elegia a Hasankeyf del giovane Fırat Erez, che tratta dello scempio di Hasankeyf (Turchia), città di 12000 anni sommersa dalla diga di Ilisu che ha costretto anche allo sfollamento migliaia di persone e animali; poi Messaggi dal Sahara Occidentale della giornalista Kristina Berasain ci porta a El Guerguerat, zona cuscinetto tra Marocco e Mauritania, oggetto degli scontri tra truppe marocchine e manifestanti del Fronte Polisario; e Mittente: Ilhan Sami Çomak di Çiğdem Mazlum e Sertaç Yıldız sul poeta Ilhan Sami Çomak, in carcere da 26 anni accusato di essere militante nella lotta per i diritti dei kurdi, che dà voce anche alla video installazione Anatomia della Libertà, leggendo dal carcere, in una delle telefonate ai familiari concesse, uno dei suoi poemi.

Streeen catalizza e accoglie manifestazioni cinematografiche da tutta Italia che, nel contesto attuale, trovano nella piattaforma il contesto ideale in grado di valorizzarne la proposta di film e l’approccio culturale che le caratterizza.

Dopo Cinema d’iDea e Divine Queer Film Festival, dal 14 al 16 dicembre su Streeen si terrà la 25a edizione di V-ART Festival Internazionale Immagine d'Autore, rassegna nata a Cagliari nel 1996 con l’obiettivo di far conoscere film non convenzionali e di diversi generi - documentario, videoarte, animazione, ricerca elettronica ed elettroacustica -, diretta dal regista Giovanni Coda.
In programma 7 cortometraggi tutti diretti da donne con un omaggio alla regista Valentina Pedicini, recentemente scomparsa, e film brevi di Francesca Tosarelli, Gaia Vianello, Bianca Rondolino e Corina Schwingruber Ilić. Le registe raccontano rispettivamente il coming out di un’adolescente, l’impegno di un giovane medico nella pandemia da Coronavirus, l’importanza dello sport e dell’espressione artistica per un ragazzo disabile, la presenza della fede nella vita di un rabbino intersessuale, il consumismo e il capitalismo. A questi si aggiungono due lavori di animazione diretti da Mira (Alessandra Atzori e Milena Tipaldo), storie di artiste e artisti sardi emigrati in Piemonte, ossia Edina Altara e la stagione della rivista satirica Il Pasquino. I titoli selezionati dalla critica cinematografica Chiara Zanini saranno visibili gratuitamente.

In dicembre, anche un nuovo channel PRIME VISIONI con titoli inediti pluripremiati a livello internazionale e in esclusiva sul portale noleggiabili solo singolarmente fuori abbonamento a 4,20 € (3,40€ per gli abbonati). Tra le prime acquisizioni - in prima assoluta in Italia - El Entusiasmo di Luis E. Herrero (2018, 80', Spagna), sulla rinascita dello storico sindacato anarchico della CNT alla morte di Franco, nella Spagna degli anni '70; Rata Nece Biti, monumentale documentario di Daniele Gaglianone sulla Bosnia del dopoguerra jugoslavo, vincitore del Premio della giuria Italiana.Doc al Torino Film Festival 2008, I Had A Dream di Claudia Tosi che racconta l'Italia lungo gli ultimi 10 anni, attraverso l'azione politica e la vita quotidiana di due donne molto combattive.
Inoltre entrano in catalogo importanti titoli dal festival Cinema d’iDea, tutti diretti da registe iraniane a dimostrare la vivacità e la floridità della cinematografia iraniana contemporanea: Yeva di Anahid Abad, Formerly Youth Square di Mina Akbari e All That's Missing di Zeinab Tabrisi.

Si amplia anche la lista dei film inclusi nell’abbonamento (sottoscrizione 5,90€/mese, anche in singolo noleggio 2,50€/72h) tra cui due titoli della filmmaker milanese classe 1977 Tekla Taidelli: My Big Assed Mother (2012, 12', Italia) cortometraggio in cui il regista Abel Ferrara interpreta con grande estro lo scrittore Charles Bukowski, di cui è ricorso in questi giorni il centenario dalla nascita (solo con abbonamento), e il suo primo lungometraggio Fuori Vena (2004, 100', Italia). Da lei scritto, diretto e interpretato Fuori Vena è un viaggio attraverso il mondo dei ragazzi che vivono fuori dagli schemi, raccontato senza giudizio e facendo emergere anche il gusto dolce amaro che spesso contraddistingue realtà tanto estreme; selezionato al 58° Festival di Locarno è diventato un cult nella scena del cinema indipendente italiano.

Infine fino al 31 dicembre 2020 con la promo CULTURA è FUTURO – ABBONATI o REGALA STREEEN! sarà possibile sottoscrivere o regalare l’abbonamento mensile a 5,90€ e rinnovarlo al medesimo costo mensile per tutto il 2021 anziché a 6,50€ (tariffa valida da gennaio). Sempre entro la fine del 2020 si può approfittare delle tariffe da 4,20€ per regalare o acquistare la visione di un film in PRIMA VISIONE o donare/noleggiare film in catalogo al costo di 2,50€ l’uno (le tariffe saranno incrementate da gennaio 2021).

09/12/2020, 11:35