OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby

LOTTA ALLA PIRATERIA E TUTELA DEI CONTENUTI
- "Know Your Business Customer" una nuova modalità
per contrastare l'anonimato sul web


LOTTA ALLA PIRATERIA E TUTELA DEI CONTENUTI -
La dimensione sempre più transfrontaliera della pirateria rende oggi più complesse le attività di tutela dei contenuti svolte dalle Autorità competenti. Tra le varie proposte emerse nel corso del webinar “Industria, consumi culturali e comportamenti illeciti”, organizzato dalla FAPAV e in occasione del quale si è tenuta la presentazione dei nuovi dati sulla pirateria audiovisiva in Italia, redatti da Ipsos, un approccio di tipo “KYBC” (Know Your Business Customer) è stato ritenuto dai presenti una via utile e praticabile. Questo tipo di approccio consentirebbe di contrastare l’anonimato sul web, ormai una costante di chi opera illecitamente per sfruttare e guadagnare tramite l’utilizzo non autorizzato di opere audiovisive, attraverso la verifica delle informazioni fornite nell’ambito dell’acquisto di servizi quali hosting, domini, storage ecc.

Hanno partecipato al webinar live streaming rappresentanti delle Istituzioni e dell’industria audiovisiva per un dibattito e confronto sulle migliori strategie e priorità per tutelare le opere sul web. Per il Governo sono intervenuti il Vice Ministro Vito Crimi (M5S), il Sottosegretario Andrea Martella (PD) e il parlamentare della Lega l’On.le Massimiliano Capitanio.

Una presentazione che ha assunto un rilievo particolare poiché tenutasi nel momento di ripartenza del nostro Paese e dell’industria audiovisiva, con la riapertura dei cinema e il riavvio dei set e delle produzioni cinematografiche e televisive, dopo i mesi difficili del lockdown, i cui effetti stanno ancora fortemente impattando sulla nostra economia. Una proposta come il “KYBC” (Know Your Business Customer) arriva in un momento in cui è fondamentale rafforzare le azioni di tutela per consentire di supportare la fase di rilancio del settore audiovisivo.

Tutti i presenti, incluso anche il mondo politico, hanno concordato su quanto emerso nel corso del webinar.

La tutela dei contenuti audiovisivi sul web rappresenta una vera e propria battaglia culturale da svolgere anche e soprattutto sul piano della comunicazione con l’obiettivo di sradicare una ancora troppo diffusa bassa percezione, da parte del grande pubblico, di quello che si nasconde dietro questo fenomeno criminale e di tutta l’economia sommersa che genera.

È importante in questo momento sostenere il consumo legale di contenuti audiovisivi, tramite anche incentivi al consumo laddove possibile. La pirateria, in questo momento storico così delicato, non deve rappresentare un ulteriore freno alla ripresa del settore.

Proprio in tal senso è necessario rafforzare il quadro normativo e gli strumenti di enforcement e di contrasto, utilizzando tutte le migliori pratiche per consentire lo sviluppo di un mercato legale digitale realmente competitivo.

Tra le best practices citate nel corso dell’evento il Regolamento AGCOM rappresenta un’eccellenza nota anche a livello internazionale. Il recente emendamento approvato la scorsa settimana nel DL rilancio in materia di tutela del Diritto d’Autore è stato ritenuto strategico per rafforzare le attività di tutela. Nel corso del webinar è stata ricordata infatti la necessità di muoversi in un campo normativo certo e preciso per andare ad intervenire con efficacia contro un fenomeno che danneggia fortemente la nostra cultura e la nostra economia.

Importante anche proseguire nel rafforzamento della normativa anti camcording, ossia le illecite registrazioni abusive dei film nelle sale: il film deve essere tutelato al massimo nei suoi primi giorni di sfruttamento soprattutto in un momento così delicato per il nostro settore e per le nuove uscite in particolare.

La Federazione, in considerazione dell’alta rappresentatività della sua base associativa, rappresenta la stanza di compensazione per mettere in campo il dialogo tra i vari soggetti interessati e portare avanti un lavoro di squadra comune divenuto irrinunciabile di fronte alla necessità di una ripresa del settore.

Dopo l’introduzione di Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale FAPAV, e la presentazione dei dati da parte di Nando Pagnoncelli, Presidente Ipsos Italia, sono intervenuti nel webinar condotto da Stefania Pinna, giornalista SKYTG24, portando la loro esperienza e le loro opinioni, i seguenti rappresentanti delle Istituzioni e dell’industria audiovisiva: Mario Lorini (Presidente ANEC); Francesco Rutelli (Presidente ANICA); Stan McCoy (Presidente MPA EMEA); Lorenzo Ferrari Ardicini (Presidente UNIVIDEO); Luigi De Siervo (AD Lega Calcio Serie A); Renzo Nisi (Comandante Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza); Francesco Posteraro (Commissario AGCOM); Franco Angelo Siddi (Presidente Confindustria Radio Televisioni); Sergio Tirrò (Team Leader Europol).

13/07/2020, 12:29