I Viaggi Di Roby

SEEYOUSOUND 6 - Il programma di domenica 23


SEEYOUSOUND 6 - Il programma di domenica 23
Terza giornata per SEEYOUSOUND Torino VI (21 febbraio - 1 marzo) che domani, domenica 23 febbraio, tra i tanti appuntamenti in programma porta al Cinema Massimo MNC latteso documentario sugli SWANS, Where Does a Body End? del regista Marco Porsia, in concorso LONG PLAY DOC; la commedia indie interpretata da Earl Cave - figlio di Nick -, Days of the Bagnold Summer di Simon Bird in concorso LONG PLAY FEATURE; e il TALK sui temi della rassegna TRANS-GLOBAL EXPRESS, che esplora sonorit ibride oltre le leggi del mercato, in cui la rete e le risorse digitali abbattendo i confini, intensificano gli scambi culturali e diventano culla di sorprendenti commistioni tra tradizione e sperimentazione.

// I CONCORSI

Domenica 23, in programma una carrellata di tre dei sei documentari in concorso LONG PLAY DOC: alle 16 in sala Cabiria - The Changin Times of Ike White di Daniel Vernon, va alla ricerca del virtuoso della black music Ike White che, dopo il successo del suo debut album registrato in carcere con cui si guadagnato lattenzione di Stevie Wonder, scomparso per 50 anni; alle 18.30 in sala Soldati, vita e carriera dellultimo rocker-chansonnier, musicista francese Daniel Darc, in Daniel Darc - Pieces of My Life di Marc Dufaud e Thierry Villeneuve; chiude alle 21.15 in sala Cabiria, Where Does a Body End? del regista italiano Marco Porsia che negli anni ha raccolto immagini da oltre 40 concerti degli SWANS, momenti di registrazioni in studio, interviste e materiale darchivio con lobiettivo di consacrare la band.

Due i titoli di oggi in LONG PLAY FEATURE: alle 17.45 in sala Cabiria, Esto no es Berln di Hari Sama racconta una generazione di messicani a cui il punk ha cambiato la vita; mentre alle 21 in Sala Soldati il film di Simon Bird Days of the Bagnold Summer, tratto dal fumetto omonimo, una commedia indie dal ricco curriculum festivaliero condita di canzoni dei Belle & Sebastian, il cui protagonista un adolescente patito di heavy metal interpretato da Earl Cave (figlio di Nick).

I videoclip di SOUNDIES costellano ogni giorno le proiezioni di lunghi e doc; inoltre oggi alle 20.00 si uniscono ai cortometraggi di 7INCH in un programma da 5 titoli con ingresso up to you tra cui Quarantine di Astrid Goldsmith in anteprima italiana, opera in stop-motion fra metafora politica e favola universale, incanto e riflessione; e David French Is A Piece Of Sh*T And I Want Him Dead di Mark van Heusden, cinica black comedy sulla rivalit tra band fra chitarre distorte, colpi di rullante e coltellate impastata con pulp e thriller.

// LA RASSEGNA RISING SOUND / Trans-Global Express

Unico fuori concorso di giornata, per Trans-Global Express alle 15.30 in sala Soldati il documentario in 3 atti Taxi Waves di Tommaso Cassinis. Prodotto da Tim Vision e per la prima volta sul grande schermo in Italia, presentato in sala dal co-sceneggiatore Mike Calandra Achode, Taxi Waves una mini-serie in tre documentari che esplora le nascenti scene elettroniche africane, capaci di influenzare anche i pi importanti dj internazionali, attraverso il sound e il lifestyle di Maputo, Lagos e Addis Abeba. Un beat suonato dai pi famosi DJ nei locali di Londra, Berlino e New York, ma che ha origine nel ritmo della Pandza e Marabenta in Mozambico, del Pon-pon sound nigeriano o della musica House fondendosi con il folklore etiopico. Ogni puntata di 30 minuti racconta un viaggio tra musica e cultura, tra suoni e colori di unindustria che vede tra i suoi beniamini DJ Ardiles, Matilde Conjo, Teni (i suoi video hanno oltre 10 milioni di visualizzazioni su Internet), Slimcase, Simi, Betty G, Rophnan.

A seguire la proiezione, un panel di approfondimento sui temi di Trans-Global Express con Mike Calandra Achode (co-sceneggiatore Taxi Waves), Hannes Liechti (musicologo, giornalista, membro di Norient, piattaforma per giornalisti, studiosi e artisti) e moderato da Ilario Meandri (ricercatore e professore di etnomusicologia, Universit di Torino).

22/02/2020, 11:08