CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

MAAZZENI FILM FESTIVAL 7 - Il 4 gennaio 2020 a Paterno'


MAAZZENI FILM FESTIVAL 7 - Il 4 gennaio 2020 a Paterno'
La Settima edizione del Maazzeni Film Festival si svolge presso il Maazzeni Virgillito in via Gessai 3 a Paternò in Provincia di Catania, sabato 4 Gennaio 2020, con due spettacoli in replica alle 20.00 e alle 22.30. I film in concorso sono otto. Il pubblico decreterà il vincitore del Festival, infatti sono stati predisposti degli spazi appositi all’interno della sala dove sarà possibile scegliere il proprio film preferito. La giuria del Festival, che ha selezionato i video finalisti, presieduta da Luigi Virgillito assegnerà un premio speciale della giuria. Quest’anno si conferma la partecipazione internazionale già riscontrata gli anni passati, in concorso sono presenti: Quando i conti non tornano di Tilde Di Dio che racconta la storia del matrimonio tra Nicola, vedovo da oltre vent’anni, e la giovane Turidda, servetta di Don Mimì. Questa unione suscita, in paese, un certo scalpore. Ma Turidda è sola al mondo, vive di stenti e ha così l’opportunità di dare un nome alla creatura che ha in grembo. E’ un segreto svelato al marito solo a cose fatte, e accettato dal buon massaro Nicola, fino a quando, con l’arrivo del secondo, e poi ancora del terzo figlio, l’uomo comincia ad avere qualche dubbio. L’inversione dei poli di Antonio Miorin La storia di Andrea e Serena in un momento di crisi, il loro rapporto sembra ad un punto morto. Ad una festa, un ballo fin troppo spinto tra Serena e Lilly – una donna filiforme e dall’atteggiamento sfacciato – dà il colpo di grazia alla coppia. Quando Serena decide di abbandonarlo, Andrea è ad un bivio e prende atto del rinnovamento di cui ha bisogno il rapporto per essere recuperato. C’è bisogno di un’inversione completa, totale. Sullo sfondo si muovono Lilly e Ettore, elementi decisivi per la svolta, e non solo. Quella donna, Lilly, sembra essere la chiave di tutto. Maria Sur Le Fil di Christophe Granger: Per riavere la figlia e non sprofondare, Maria deve lottare, contro tutti e contro lei stessa, cercando un costante equilibrio. Eva di Paolo Budassi: Un’indagine, due famiglie, una passione interrotta. Fin dove è giusto spingersi sapendo di agire illegalmente? Eaten di Lorenzo Sparacio: La popolazione mondiale è cresciuta in numero insostenibile, quindi i governi hanno emanato leggi sul controllo demografico nel tentativo di evitare il collasso dei loro paesi. Il regolamento consente a pochissime persone di avere bambini e i trasgressori vengono puniti con pesanti sanzioni pecuniarie e costretti a interrompere le gravidanze. VII EdizioneIris apprende di essere incinta quando Paolo vince una gara d’appalto importante con il suo associato Alfredo. Cosa faranno Iris e Paolo? Daranno alla luce il bambino e pagheranno la pena, sacrificando il loro futuro economico o obbediranno alle regole del sistema? MUEDRA di Cesar Díaz Meléndez, cortometraggio di animazione girato con la tecnica dello stop motion parla del ciclo della vita. La vita può sorgere ovunque, la natura agisce in modo strano e i giorni possono durare minuti. Anche se tutto sembra familiare, nulla è come sembra in questo posto. Il ciclo della vita visto da una prospettiva diversa. Dorothy di Federico Lagna è tratto dal racconto di Barbara Baraldi vincitore del premio Mario Casacci “Dorothy non vuole morire” il cortometraggio vuole essere un omaggio post-moderno alle atmosfere gotiche dei thriller italiani anni ’70. Vuole essere un omaggio a Dorothy, sensibile e giovane ragazza. Attratta dalle scarpette rosse che le ricordano tanto il Mago di Oz. Dorothy che sogna, sogna un mondo dove le amiche sono amiche vere e i fidanzati amano per sempre. Dorothy che reagisce ai suoi sogni infranti nel più definitivo modo possibile. Sleep Paralysis di Simone Miccinilli: La paralisi del sonno (sleep paralysis) è quando, durante il risveglio o il sonno, una persona è consapevole ma incapace di muoversi o parlare, cortometraggio onirico che conclude questa rassegna concentrata sulla figura feminile e le sue multiformi sfaccettature. La kermesse è organizzata dall’Associazione Maazzeni, in partenariato con l”Associazione Civibo Onlus e Cucine Popolari.

31/12/2019, 15:41