Sudestival 2020

VENEZIA 76 - Premio SIGNIS a “Babyteeth” di Shannon Murphy


VENEZIA 76 - Premio SIGNIS a “Babyteeth” di Shannon Murphy
Shannon Murphy sul red carpet della Mostra di Venezia
La giuria SIGNIS della 76.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, compsta da Jumpei Matsumoto, Christoph Strack, Massimo Giraldi, Sergio Perugini e Nancy Usselmann ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

Premio SIGNIS
“Babyteeth” di Shannon Murphy (Australia)
Motivazione: La morte è un mistero. ‘Babyteeth’ è un dramma sulla sofferenza di Milla, sulla
battaglia della sua famiglia per trovare speranza dinanzi alla malattia, e sul desiderio d’amore.
La regista australiana Shannon Murphy tratteggia i personaggi e le loro sfide personali con
grande sensibilità e originalit{, tenendo conto che si tratta di un’opera prima. Assistiamo
dunque al tormento una coppia di genitori della classe media, a un’adolescente che desidera
assaporare la propria vita nonché al giovane Moses, ventenne disperso, il cui amore per Milla
lo cambia. L’opera è un dramma, una tragedia, ma nello stesso tempo assume i tratti di una
storia di speranza. Ogni personaggio in questo film subisce una trasformazione e affronta
nuove responsabilità tra propri fallimenti, rabbia e dolore. La morte rimane un mistero, ma
l’amore sboccia dalla morte, e la famiglia dalle emozioni paralizzate diventa un’autentica
comunit{ d’amore.

Menzione Speciale
"Waiting for the Barbarians" di di by Ciro Guerra (Italy)
Motivazione: “Il film di Ciro Guerra è una metafora senza tempo che possiede un messaggio
universale sulla dignità umana e sul coraggio necessario a capire le persone più che
opprimerle. L’opera sfida coloro che sono in grado di cercare la pace e di opporsi alla guerra, il
dialogo piuttosto che la distruzione.

06/09/2019, 15:04