Sudestival 2020

VENEZIA 76 - I Corti ella Sic II


I cortometraggi della Settimana della Critica: "Ferine", "Fosca", "Monologue", "Destino"


VENEZIA 76 - I Corti ella Sic II
"Ferine" di Andrea Corsini
FERINE di Andrea Corsini
Una donna non bellissima, superati i 30, cerca un uomo, si fa mettere incinta, lo stordisce, lo rapisce e lo porta nel suo habitat, in pasto ai due figli che laspettano affamati. Andrea Corsini porta in scena il rapporto donna uomo che molto spesso si instaura tra i sessi in una certa fase della vita. Ferine un thriller fantastico che esagera volutamente su certe caratteristiche femminili che cominciano ad apparire nel mezzo del cammino della vita.


FOSCA di Maria Chiara Venturini
Sognare Tim Burton e mettere in campo parecchie risorse per riuscire anche a metterlo in scena. Non facile ma Maria Chiara Venturini prova a superare parecchi ostacoli, dalla scrittura di dialoghi e sceneggiatura alla musica, dallinterpretazione degli attori alla regia, complicandosi un po la situazione da sola. Un corto ricco che prende la strada della citazione del regista preferito. Ma Tim Burton non solo sangue, animazione e personaggi stravaganti e le sue originalit andrebbero prese come esempio da seguire.

MONOLOGUE di Lorenzo Landi, Michelangelo Mellony
Un cacciatore di suoni innamorato della musica perde il bene pi prezioso quando viene tradito dalla sua musa ispiratrice e dal suo migliore amico. Un monologo interiore che finisce gradualmente per isolare il protagonista dagli altri, dal mondo che lo circonda fino a sacrificare un pezzo di s stesso. Unimmersione totale nelle sue sensazioni, nellabisso delle paranoie e di suoni disturbanti.


DESTINO di Bonifacio Angius
Un uomo senza qualit e apatico convinto di non essere lartefice del proprio destino. In un placido pomeriggio in compagnia della piccola nipote la sua incapacit di impegnarsi in qualcosa metter la bambina in serio pericolo. Unefficace parabola sulle conseguenze della mediocrit infarcita di superstizione e fede cattolica.

06/09/2019, 14:55

Natalia Giunti