FilmdiPeso - Short Film Festival

BOOKCIAK, AZIONE! - A Venezia 76 la premiazione


BOOKCIAK, AZIONE! - A Venezia 76 la premiazione
Vittoria al femminile per Bookciak, Azione! 2019, evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori veneziane. Quattro giovani registe donne, unintera classe del CSC sede Piemonte - Dipartimento Animazione composta in maggioranza da ragazze e, ancora, le detenute-allieve del carcere femminile di Rebibbia.
Sono loro le vincitrici delVIII edizione del premio dedicato all'intreccio tra cinema e letteratura, attraverso i corti ispirati ai libri, che festeggia i suoi vincitori il 27 agosto alla villa degli Autori al Lido di Venezia, nel corso della tradizionale serata di benvenuto per i giornalisti accreditati alla Mostra, in collaborazione con SNGCI, Giornate degli Autori e Spi-CGIL.

A premiare i bookciak stata la giuria composta dal presidente Lorenzo Mattotti, affiancato da Wilma Labate, Teresa Marchesi e Gianluca Arcopinto, giurati permanenti del concorso.
Vincono Elisa e Serena Lombardo, veneziane, premiate per il bookciak, Memorie, liberamente ispirato al romanzo La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini (nottetempo), trasformato in un delicato corto di animazione.
I 20 allievi del CSC sede Piemonte (Irene Frizzera, Alessandra Quaroni, Francina Ramos, Gabriele Bollassa, Veronica Martiradonna, Luca Passafaro, Giorgia Bonora, Andra Filippetti, Gabriele Scudiero, Lorenzo Bosi, Lucia Schimmenti; Andrea Falzone, Gaia Rizzi, Giorgia Ubaldi, Arianna Binaghi, Alessandra Piras, Tess Tagliaferro, Maria Cristina Fiore, Emilia Gozzano, Alessandro Spedicato, coordinati dalla docente Eva Zurbriggen), vincono con La memoria nel corpo, liberamente ispirato allomonima raccolta di poesie di Antonella Sica (Rayuela Edizioni) trasformate qui in un visionario puzzle a cartoon.

Aurora Alma Bartiromo, di Ancona e studentessa del CSC di Roma, vince con Eroico, ispirato al graphic novel War painters 1915-1918- Come larte salva dalla guerra di Laura Scarpa (ComicOut), che diventa, invece, un bookciak di finzione.

Dallo stesso graphic novel di Laura Scarpa tratto Volti, il corto vincitore della sezione dedicata alle allieve-detenute della sezione R del Liceo artistico statale Enzo Rossi, diretto da Mariagrazia Dardanelli, presente allinterno del carcere romano di Rebibbia.

Si tratta di volti segnati dalla guerra, realizzato da Dika C., Gabriella C., Julieta D., Ilona D., Giuliana R., Edith C., Maria S. Renata, nellambito del seminario diretto dai docenti Claudio Fioramanti e Lucia Lo Buono.

La sezione MEMORY CIAK in collaborazione con Spi-CGIL e LiberEt la vince Elettra White, romana, con Napoli Reload, ispirato a La bella Sulamita di Renato Gorgoni (LiberEt). Obiettivo di questa particolare sezione del concorso rimettere in circolo la memoria attraverso i diari pubblicati da LiberEt, rivista e casa editrice di Spi-CGIL, impegnata da sempre nel confronto tra le generazioni sui temi della memoria, del lavoro, dellimpegno sociale e civile.

Dopo la presentazione veneziana i bookciak vincitori andranno in carovana per lItalia, attraverso festival e premi. Questa la novit di Bookciak, Azione! che da questanno diventa on the road. Saranno presentati il 19 settembre alla Maddalena con il Solinas, a Cagliari con il premio Emilio Lussu, a Spilimbergo con Le giornate della Luce, in Puglia alla Festa di Cinema del reale e ancora a Roma dove entreremo nel carcere femminile di Rebibbia per premiare le allieve-detenute.

Ed proprio nellambito della partnership con Festa di cinema del reale, che la serata ha accolto Facce di Paolo Pisanelli, doveroso omaggio al dramma dei migranti. Si tratta, infatti, dellanticipazione di un work in progress/progetto di libro fotografico e film documentario (OfficinaVisioni e Archivio Cinema del reale in collaborazione con ICDE, Istituto Centrale per la Demoetnoantropolologia), che parte dal primo sbarco di albanesi in Puglia nel 1991. Fotografie-ritratti realizzati a Otranto e Brindisi, a testimonianza dei primi e unici sbarchi felici. Un viaggio dallItalia allAlbania alla ricerca di facce e voci quasi trentanni anni dopo, quando le migrazioni dei popoli sono divenuti esodi biblici e tragedie quotidiane.

La rappresentanza femminile di questa VIII edizione del premio, ideato e diretto da Gabriella Gallozzi, stata garantita anche dalle scrittrici, tutte presenti alla premiazione: su quattro libri selezionati per ispirare i bookciak, tre sono firmati da donne: Giulia Corsalini (La lettrice di Čechov), Laura Scarpa (War painters) e Antonella Sica (La memoria nel corpo).
Introdotta da un omaggio fotografico ad Ugo Gregoretti (tra i grandi padri del premio), appena scomparso, la premiazione ha avuto tra i suoi ospiti anche i giurati del concorso, Lorenzo Mattotti, Citto Maselli a cui il premio Bookciak, Azione! deve la sua nascita e il suo felice percorso fino a questa VIII edizione. E, ancora, Alvaro Rissa al secolo Cristiano Gentili, iconico poeta contemporaneo di Ecce Bombo, tornato a riprendersi la scena quarantanni dopo.

Bookciak, Azione!, diretto da Gabriella Gallozzi, prodotto dallAssociazione Calipso, Bookciak Magazine in collaborazione con le Giornate degli Autori e il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici (SNGCI). Il sostegno di Regione Lazio, Mibac, Spi-CGIL, 8 e 1/2 e Cinecitt si mostra ANAC, Premio Solinas, Nel Blu Studios, col patrocinio di Biblioteche di Roma, Rai3 mediapartner.

27/08/2019, 12:02