I Viaggi Di Roby

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA PATOLOGICO 10 - I vincitori


FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA PATOLOGICO 10 - I vincitori
Con grande successo si è svolta domenica 19 maggio 2019 la cerimonia di premiazione della X edizione del Festival Internazionale del Cinema Patologico. Tra le tantissime personalità del cinema e del mondo della medicina erano presenti Claudia Gerini, Edoardo Leo, Sebastiano Somma, Sabrina Impacciatore, Andrea Sartoretti, Sabrina Paravicini ed il figlio Nino, Alessandro Montanari, ed i Professori Cinzia Niolu ed Alberto Siracusano dell'Università degli Studi di Tor Vergata.

terminata questa riuscitissima kermesse cinematografica dall'importante impatto sociale e culturale - che ha visto anche danzare Claudia Gerini con i ragazzi disabili del teatro patologico sulle note swing del gruppo italo-americano Boogaloo (si allega video) - il direttore e fondatore del Teatro Patologico Dario D'Ambrosi volerà a New York, presso le Nazioni Unite, in occasione della Conferenza per i Diritti delle persone con disabilità, l'evento è denominato: "Un miliardo di voci: rendere visibile l'invisibile"; ed è proprio durante questa importantissima occasione che D'Ambrosi presenterà in anteprima mondiale il suo volume (riconosciuto e approvato dal Direttore Generale delle Nazioni Unite), dal titolo "All Mad Free". Presentazione che avverrà, dunque, anche di fronte ai rappresentanti di quei Paesi in cui le persone con disabilità psichica vengono ancora tenute con le camice di forza o nei letti di contenzione. Un'altra importantissima occasione di ribalta internazionale per D'Ambrosi ed il suo Teatro Patologico, per continuare a presentare e diffondere l'innovativo progetto del primo corso universitario al mondo di Teatro Integrato dell'Emozione per persone con disabilità fisica e psichica, in collaborazione con l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Questi i premi assegnati:
MIGLIOR FILM SEZIONE CORTOMETRAGGI: "Ci sarà tempo" di Simone Ciancotti Petrucci
MIGLIO FILM SEZIONE LUNGOMETRAGGI: "Appocundria" di Nino Capuano
MIGLIO REGIA: Sobhan Minavi per il film "Balm"
PREMIO DELLA GIURIA: "L'atto folle del Signor T" di Pasquale Cangiano
MIGLIOR ATTORE: Piergiorgio Bellocchio per il film "Non è una bufala"
MIGLIOR ATTRICE: Valentina Lodovini per il film "Anna"
PREMIO PATOLOGICO per film su integrazione e disabilità "Dialoghi dietro le quinte" di Giulia Zumpano
PREMIO SPECIALE per fil di ricerca e sperimentazione cinematografica: "Angiò" di Leonardo Palmerini
PREMIO ALLA MEMORIA DI ANTONIO MESSIA per film su tematiche giovanili di forte valenza sociale: ARIA di Giancarlo Vasta
PREMIO TOR VERGATA: "Immortalità" di un gruppo di filmaker dell'università Roma Tre

20/05/2019, 07:36