I viaggi di Roby

CANNES 72 - Lights On e i due corti "italiani" in selezione


La giovane societ distributrice torinese di cortometraggi ha un titolo alla Quinzaine e uno alla Semaine


CANNES 72 - Lights On e i due corti
Non un'annata ricchissima per i titoli italiani in concorso a Cannes, ma ci sono due cortometraggi (uno alla Quinzaine des Realizateurs e uno alla Semaine de la Critique) che in qualche modo rappresentano il nostro paese: ad averli proposti in Croisette e a distribuirli in tutto il mondo una societ italiana (torinese), Lights On, creata e condotta da Flavio Armone, Salvo Cutaia e Greta Fornari. A loro abbiamo chiesto qualcosa in pi sul loro lavoro e sui corti che presentano.

Due titoli in selezione ufficiale a Cannes: un grande successo, evidente "prova" del vostro talento nel riconoscere autori e corti di qualit e nel condurli in un percorso festivaliero di prima grandezza.

Siamo molto felici, non avremmo mai osato sperare un tale risultato! Sono migliaia i corti che si iscrivono e solo una decina per ognuna delle sezioni riesce a farcela... Noi abbiamo iscritto solo questi due lavori - erano gli unici attualmente nel nostro catalogo con la caratteristica necessaria di anteprima assoluta - e siamo stati scelti.
Li abbiamo iscritti entrambi a entrambe le sezioni, anche perch hanno selezionatori diversi e non sono "comunicanti": per il corto vietnamita siamo arrivati in short list anche alla Semaine, abbiamo ricevuto - pochi giorni prima della notizia della selezione in Quinzaine! - una bellissima lettera in cui si dispiacevano per averci esclusi e ci spiegavano i motivi... stato bello, non succede quasi mai che si preoccupino di farlo.

Iniziamo a presentare "Stay Awake, Be Ready - Hy Tỉnh Thức v Sẵn Sng" di An Pham, scelto per la Quinzaine des Ralisateurs 2019.

Abbiamo raccolto i frutti di un lavoro iniziato da qualche anno: siamo stati i distributori del corto precedente di An, "The Mute", che avevamo scoperto proprio a Cannes dove era arrivato in Short List lo scorso anno, fermandosi un passo prima della selezione ufficiale.
Abbiamo visto il corto finito a dicembre e ci parso subito bellissimo, abbiamo manifestato l'interesse di proseguire il percorso con lui ma c'erano molte difficolt: si tratta di una co-produzione con Corea e Vietnam, tanti erano i referenti da convincere. L'iter produttivo stato lungo ma noi non ci siamo arresi e alla fine, quando si trattato di decidere un distributore, siamo stati convincenti.
"Stay Awake, Be Ready" un corto sul cinema, ha un'ambientazione notturna ed girato per le strade di Ho Chi Minh City. Il cinema "si vede", stato tutto realizzato in una sola ripresa...

"Fakh - The Trap" di Nada Riyadh invece nella official selection della Semaine de la Critique - Cannes.

Qui il discorso totalmente diverso, sia per il tipo di corto sia per come siamo entrati in contatto. L'autrice egiziana, la produzione a met tra Egitto e Germania: siamo stati cercati direttamente da loro, conoscevano il nostro lavoro e volevano noi come distributori... Inizia a succedere anche questo, siamo davvero contenti.
La storia una fuga d'amore, ambientata in un resort abbandonato che una location davvero incredibile. Si riflette sul ruolo dell'uomo e della donna in una coppia nel mondo arabo odierno, ma anche sulla difficolt di chi fa e di chi riceve violenza in un rapporto. un vero pugno nello stomaco.

15/05/2019, 09:12

Carlo Griseri