Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

ACQUA PASSATA - Il dipinto di una generazione


ACQUA PASSATA - Il dipinto di una generazione
Una scena di "Acqua Passata"
Da un racconto di Stefano Giaccone, fondatore della punk band Franti, nasce il cortometraggio del regista Claudio Paletto, "Acqua Passata". la storia di due fratelli le cui strade si sono tristemente divise negli 80 per rincrociarsi altrettanto tristemente ai giorni nostri. Nel mezzo ci sono la vita, le scelte, le sofferenze di questi due uomini e le vicende dolorose di unItalia turbolenta.

La narrazione consegnata alla voce fuori campo di uno dei due fratelli, quello dei due che alla galera ha preferito la vita nel lontano Mozambico. La sua immagine immobile sullo schermo, mentre intorno a lui tutto si muove, un movimento che per confuso e indefinito. Una scelta artistica che va oltre la sua natura meramente stilistica e acquista un valore simbolico. Infatti, mentre lItalia, seppur con fatica e incertezza, si mossa ed ha vissuto dei profondi cambiamenti, il nostro protagonista rimasto emotivamente fermo agli anni della sua giovinezza e dellattivismo politico, anni che lo hanno segnato nel profondo paralizzandolo in un passato tanto intenso quanto logorante. Questo suo turbato mondo interiore enfatizzato dalla decisione di opporre alle scene di spaesamento e alle parole impregnate di rammarico e stanca rassegnazione della voce narrante, le immagini di momenti familiari genuini e dolci nella loro semplicit.

"Acqua Passata" un cortometraggio che non si limita a raccontare la storia di un individuo, ma attraverso di essa propone il dipinto di una generazione. Un dipinto reso vivido dal calore delle emozioni che le parole, intessute fra i fotogrammi di vita passata e presente, suscitano nel pubblico.

Gabriele Nunziati

01/02/2019, 12:35

Gabriele Nunziati