Sudestival 2020

TFF36 - COWBOY MAKEDONSKI, un uomo sempre al limite


TFF36 - COWBOY MAKEDONSKI, un uomo sempre al limite
Una scena di "Cowboy Makedonski"
Non una storia facile da raccontare quella di Goran, il protagonista del documentario "Cowboy Makedonski" di Fabio Ferrero. Non lo soprattutto, perch, un uomo dai mille volti, che dopo essere immigrato in Italia dalla Macedonia, si costruito da solo, diventando uno dei principali punti di riferimento per i produttori di lavoro delle Langhe, che per anni hanno richiesto il suo aiuto e quello delle sue squadre per lavorare nelle vigne. Quando la situazione lavorativa inizia per lui ad andare nel verso sbagliato, di botto lascia tutto per tornare nel suo paese, ma anche qui non riesce pi ad integrarsi.

Goran un uomo al limite, sia nei rapporti sociali che nel raffronto con la vita. Gioca, beve, ha una compagna che rispetta, ma che di punto in bianco abbandona per intraprendere il viaggio a ritroso nel suo passato, nella sua terra. Ferrero costruisce la sua opera proprio sulla figura di questo Cowboy dei Balcani, sull'irrazionalit della sua vita. Trova un protagonista che buca lo schermo, trova una storia forte e folle.

"Cowboy Makedonski" ad un certo punto sfugge da ogni logica narrativa, come sfugge Goran allo stesso regista, per, poi, ritrovarsi in un finale che sembra senza logica, tanto estrema la vita del protagonista, un vinto che non vuole lasciarsi vincere tanto forte il suo desiderio di indipendenza e di libert.

02/12/2018, 13:26

Simone Pinchiorri