FilmdiPeso - Short Film Festival

TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL 18 - IN PRINCIPIO


TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL 18 - IN PRINCIPIO
Una scena di "In Principio"
Con il cortometraggio "In Principio", il regista Daniele Nicolosi immerge il pubblico in una realt surreale, con personaggi fuori dal comune e con dei dialoghi del tutto paradossali. Questinsieme di elementi creano un senso di incertezza che confondono lo spettatore lasciandolo totalmente smarrito su quali sviluppi potrebbe prendere la pellicola.

La trama semplice: un giovane uomo che, in un mondo post apocalittico in cui regna il caos e la depravazione, va alla ricerca disperata della compagna e della figlia. Se il film parte da delle premesse banali lo si scopre totalmente originale pian piano che ci si avvicina alla conclusione. infatti il dialogo finale che luomo fa con un anziano signore incontrato a met del suo percorso che trasforma il gi visto in qualcosa di originale e sorprendentemente profondo. La conversazione allinizio volutamente confusa ed enigmatica per poi liberarsi lentamente dalla nebbia che lavvolge e farsi nitida. Assistiamo cos ad uninteressante riflessione sul ruolo degli esseri umani in questo pianeta e sul concetto del male, osservando questultimo anche per gli aspetti positivi di cui causa: dalle situazioni in cui predomina il male che si sprigionano i valori e i sentimenti pi nobili dellanimo umano a cui poter aggrapparsi per ricercare un nuovo inizio; e, se ogni cosa esiste perch esiste il suo opposto, allora lessenza stessa del bene va ricercata nel suo contrario. La motivazione pi forte per cui, senza dubbio, vale la pena guardare In Principio risiede proprio in questo scambio di battute finale che dona allo spettatore uno spunto di riflessione intrigante e di un certo fascino.


Gabriele Nunziati

02/11/2018, 15:04