I Viaggi Di Roby

BIF&ST 9 - "Due Piccoli Italiani" fuori Concorso


Paolo Sassanelli debutta alla regia e presenta il suo film fuori Concorso al Festival di Bari. In giro per l'Europa alla ricerca di un dialogo.


BIF&ST 9 -
"Due Piccoli Italiani" di Paolo Sassanelli al Bif&st
Possono gli uomini (ri)uscire ad entrare in contatto tra di loro in un dialogo profondo fuori dai rigidi schemi imposti dalla razionalità per ritrovare se stessi?
È intorno a questo interrogativo che si intrecciano le vicende dei protagonisti di "Due piccoli italiani", opera prima di Paolo Sassanelli, presentata ieri pomeriggio fuori concorso al Petruzzelli alla presenza dell’intero cast. Una favola o una commedia lirica, come l’ha definita lo stesso regista, accolta da lunghi applausi e una standing ovation degna delle grandi occasioni.

Il film racconta le vicende di due amici, Salvatore e Felice che si incontrano in una struttura psichiatrica e di lì per una serie di vicende, si trovano a fare esperienza del mondo, ad entrare in contatto con quell’altrove che a loro era stato sempre negato, ognuno intento a fare i conti con i propri mostri, nel tentativo di superare paure e inibizioni.

E così dopo una serie di rocambolesche vicende, mai scontate e retoriche, nonostante la tentazione, ambientate tra Bari, Minervino, Murge, Rotterdam e Reykjavik, i protagonisti grazie anche all’aiuto della stravagante Anke, una credibilissima Rian Gerritsen, si ritrovano in una natura rinverginita, metafora della loro stessa rinascita a nuova vita e della maturata capacità di riuscirvi ad aderire.

Sin dall’inizio il film riesce a catturare l’attenzione dello spettatore, accompagandolo con grazia e delicatezza, su un nuovo piano di comunicazione dove tutto diventa possibile, grazie anche ad una recitazione impeccabile, bravissimi Paolo Sassanelli e Francesco Colella, e ad un ritmo narrativo che tiene anche perché sostenuto da una scrittura coerente e coesa. Soggetto e sceneggiatura sono stati scritti dallo stesso Sassanelli in collaborazione con Francesco Apice e Chiara Balestrazzi.


Stefania Del Giglio

23/04/2018, 10:40