I Viaggi Di Roby

IL MESE DEL DOCUMENTARIO V - Dal 15 gennaio Film,
Masterclass, Eventi speciali dal Nord al Sud


IL MESE DEL DOCUMENTARIO V - Dal 15 gennaio Film, Masterclass, Eventi speciali dal Nord al Sud
Il Mese del Documentario
Giunto alla sua quinta edizione, Il Mese del Documentario è una delle manifestazioni più rappresentative dedicate alla diffusione del Cinema del Reale nel nostro Paese. Un “festival diffuso” che propone il meglio della produzione documentaristica italiana e internazionale a Roma e in un network territoriale che coinvolge importanti città italiane dal Nord al Sud del Paese tra cui Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Nuoro.

Il titolo di questa nuova edizione è IL CONTINENTE UMANO.
I film selezionati e proposti ai pubblici delle città che ospitano la manifestazione affrontano, da punti di vista diversi, la condizione dell'essere umano contemporaneo in relazione alla storia e all'identità del proprio Paese.

Il Mese del Documentario è ideato e prodotto da Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani in collaborazione con Casa del Cinema e Kinema, con il supporto di SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori. Il progetto gode inoltre del patrocinio dell'Università Roma Tre.

L’iniziativa, realizzata con la Direzione Artistica di Pinangelo Marino e la Direzione Organizzativa di Davide Morabito per Doc/it, intende valorizzare il sistema cinematografico e culturale nazionale e si rivolge a un pubblico in divenire, coinvolgendo nella sua realizzazione gli attori culturali e sociali del nostro Paese.

Il Mese del Documentario, che negli anni ha consolidato il grande successo di pubblico, si avvale della collaborazione delle sale cinematografiche coinvolte e delle realtà locali che partecipano alla realizzazione degli eventi e alla diffusione dei contenuti.
A partire dal 15 gennaio saranno presentati in esclusiva 4 documentari in tutte le città in cui si svolgerà la manifestazione, attraverso eventi speciali che avverranno alla presenza degli autori italiani e internazionali.
I 4 film, premiati ai festival più prestigiosi durante il 2017, concorrono al Premio del Pubblico e avranno l'anteprima alla Casa del Cinema ogni lunedì a partire dal 15 gennaio.

Le sale coinvolte per questa quinta edizione sono: Casa del Cinema (Roma), Cinema Beltrade (Milano), Cinema Lumière - Cineteca di Bologna, Cinema La Compagnia (Firenze), Cinema Astra (Napoli), Cinema Rouge et Noir (Palermo), e ISRE - Istituto Superiore Regionale Etnografico (Nuoro).

Davide Morabito, Direttore Organizzativo, ha dichiarato: "Il Mese del Documentario è un piccolo gioiello, esso è reso possibile grazie all’impegno di persone che credono nelle storie, nel potere che hanno di cambiare opinioni, di muovere idee e di ispirare sogni e soluzioni per le nostre vite. Quando poi queste storie arrivano dalla realtà, da quello che succede intorno a noi o nei più remoti angoli di questo pianeta, assumono una forza ancora maggiore. Le persone che stanno realizzando questo festival sono state toccate intimamente da queste storie. Ogni film è un viaggio che ci ha illuminato un orizzonte nuovo, e, facendoci uscire dalla nostra zona di comfort, ci ha reso più consapevoli e forti. Ed è per questo che lungo il nostro cammino abbiamo raccolto la partecipazione attiva di tante persone e realtà da tutta Italia, esercenti, operatori culturali, produttori e registi, che si sono messi in viaggio insieme a noi per offrire queste storie al pubblico".

I film sono realizzati a partire da approcci soggettivi al racconto della realtà e rappresentano stili cinematografici diversi raccontando anche lo sviluppo di una cinematografia contemporanea che, con i suoi autori e i suoi metodi, si sta affermando in tutto il mondo e che gode del grande contributo italiano.

Racconta Pinangelo Marino, Direttore Artistico della manifestazione: "Il 10 dicembre del 2017 il Primo Ministro iracheno ha dichiarato al mondo la "fine della guerra nei confronti dell'ISIS". Uno dei quattro film di questa nuova edizione de Il Mese del Documentario, 'Nowhere to Hide' del regista iracheno Zaradasht Ahmed, racconta proprio la storia di un infermiere che vive e lavora in una zona dell'Iraq considerata tra le più pericolose del mondo. Quest'uomo ha resistito per cinque anni all'avanzata dell'ISIS con tutto quello che aveva e poteva: l'umanità... Se apro lo sguardo e osservo quello che succede nel mondo, ho la sensazione che l'ultimo continente rimasto sia proprio “il continente umano”, e mi dico che forse vale la pena esplorarlo. In fondo tutti i film di questa quinta edizione fanno questo, esplorano il continente umano con grande forza cinematografica e originalità narrativa".

I 4 film che concorrono al Premio del Pubblico sono:

- LA CONVOCAZIONE di Enrico Maisto
- PAGINE NASCOSTE di Sabrina Varani
- THIS IS CONGO di Daniel McCabe
- NOWHERE TO HIDE di Zaradasht Ahmed

21/12/2017, 19:24