CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

GOMORROIDE - La Camorra raccontata ridendo


Il 9 marzo debutta nelle sale italiane il trio comico composto da Francesco De Fraia, Mimmo Manfredi e Lello Ferrante, in arte I Ditelo Voi


GOMORROIDE - La Camorra raccontata ridendo
Gli interpreti di "Gomorroide" dal 9 aprile al cinema
I tre dopo aver lavorato in teatro e in radio tra cabaret, web series e televisione arrivano al cinema sostenuti da la Tunnel Produzioni nel film "Gomorroide", la fase conclusiva di un lungo lavoro iniziato nel 2012 dall’idea di elaborare sketch partendo dai classici della letteratura mondiale tra cui “Gomorra” dello scrittore Roberto Saviano.

L’obiettivo del loro lavoro è quello di giocare e dissacrare il fenomeno della camorra, interrogarsi sulle potenzialità della comicità, se è possibile immaginare uno smantellamento e superamento della paura da parte della risata, facendo breccia nell’omertà, per scavalcare soprusi e offese della criminalità.

La struttura narrativa di "Gomorroide" si presenta come un telefilm nel film, I Ditelo Voi interpretano tre attori di estrazione sociale diversa ma uniti dalla relazione sul set del telefilm che ridicolizza la camorra. Tuttavia, come sostiene il co-autore del film Francesco Prisco, "Gomorroide" non affronta solo il tema della camorra ma tocca l’universalità dell’amicizia attraverso il rapporto tra i tre protagonisti.

"Gomorroide" vive di riferimenti non puramente casuali a fatti di cronaca realmente accaduti nella città di Napoli, dove il film è ambientato, come l’incendio alla città della Scienza e, secondo le dichiarazioni di Francesco Prisco, è ricco di numerosi omaggi alla storia del cinema, tra cui Tarantino, i fratelli Coen, al mondo dei supereroi e Batman.

Il produttore Nando Mormone ha presentato il film come un importante e necessario investimento, ritenendo essere essenziale lanciare sulla scena del cinema comico italiano nuovi talenti emergenti, sostenendo che siano passati circa 10 anni dall’ultimo debutto di un comico italiano sul mercato del cinema, dimenticando gli ultimi successi di "Maccio Capatonda", "Herbet Ballerina" e i "The Pills".

Nel corso della conferenza è stato fatto riferimento al mancato coinvolgimento della produzione Rai Cinema nel sostegno economico del film, che ha rifiutato, secondo quanto riferito dai produttori, senza alcuna chiara giustificazione.

05/03/2017, 20:23

Chiara Preziosa