I Viaggi Di Roby

Note di regia del film "La Strada Spianata"


Note di regia del film
"La Strada Spianata" č una “commedia a piedi”, volutamente concepita fuori mercato, fuori da logiche prestabilite, un film totalmente autonomo, nato dall’urgenza appassionata di chi lo ha scritto, ma divenuto realtŕ grazie all’ostinazione di tutte le persone – giovani e meno giovani - che hanno partecipato a questo progetto “hidden stream”. Una sfida, realizzarlo č stato un viaggio corale emozionante, esattamente come la storia che racconta.
Il tema č la tremenda e ridicola situazione in cui si trova l’italia, la devastazione spirituale di questo paese, vista attraverso gli occhi di un gruppo di “diversi”: chi per status sociale, chi per etŕ, chi per il pregiudizio degli altri. E visto anche dalla prospettiva della oltraggiata provincia italiana, in questo caso la bellissima Sabina, ridotta sempre piů a dormitorio della vicina Roma.
Questi sembrano temi da tragedia. Invece ci abbiamo costruito sopra una commedia. Una commedia per far sorridere, certo, ma che non volevamo a tutti i costi consolatoria, evasiva. Chissŕ se riusciremo ad aggirare il conformismo imperante in Italia, e a dare voce come vorremmo al nostro piccolo film orgogliosamente “diverso”, decisamente dissonante rispetto al “pensiero unico” su come deve essere fatta una commedia in Italia.

Duccio Camerini