Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

I vincitori del 7 Skepto International Film Festival


I vincitori del 7 Skepto International Film Festival
Un viaggio nella mente di un musicista al confine tra il reale e l'immaginario. La complessa bellezza di "Dissonance" del tedesco Till Nowak ha conquistato la giuria della settima edizione dello Skepto. A ritirare il premio consegnato dal giurato Alessandro Bonifazi c'era l'assistant director Kian Mondial.

Alla premiazione aperta dagli interventi degli organizzatori e dai saluti del sindaco Massimo Zedda, hanno partecipato tutti i giurati e gli ospiti del festival. Il primo cittadinoha sottolineato l'importanza della manifestazione per la citt e auspicato la crescita del Festival in spazi adeguati alla grande affluenza di pubblico, ad esempio l'ex Manifattura tabacchi.

Il premio speciale Human/Nature andato a "Lifeline" di Bin Li (Cina), un racconto sull'eterna lotta fra tradizione e progresso. Per la sezione DocuShort,il premio speciale Alberto Signetto andato a "Keeping Balance" di Bernhard Wenger (Austria). Menzione Speciale dell'Associazione Skepto per "Dog Bowl" dello statunitense Gordy Hoffman. Il premio per la sezione Skeptyricon, consegnato dai giurati Matt Willis-Jones e Nicola Piovesan, andato a "Manoman" di Simon Cartwright (UK). Menzione speciale per "All the pain in the world" di Tommaso Pitta (UK) e "The chicken" di Una Gunjak (Croazia-Germania). Il premio Best Animation, infine, andato a "We can't live without cosmos" di Konstantin Bronzit (Russia): una degli animatori Vera Shiganova ha ricevuto il premio dal giurato Matt Willis-Jones.

Questa la lista di tutti i premi assegnati:

Premio Miglior cortometraggio
Dissonance di Till Nowak (Germania)

Premio Miglior Cortometraggio d'Animazione
We can't live without cosmos di Konstantin Bronzit (Russia(

Premio Speciale "Alberto Signetto"
Keeping Balance di Bernhard Wenger /Austria)

Premio Speciale Human/Nature
Lifeline di Bin Li (Cina)

Premio Speciale Scuole
Siamo Tutti in Transizione degli Studenti Terzo Liceo "Laura Bassi" (Bologna) diretti da Roberto Guglielmi

Menzioni Speciali della Giuria
All the pain in the world di Tommaso Pitta (Regno Unito)
The Chicken di Una Gunjak (Croazia, Germania)

Menzioni Speciali Scuole
L'Ulivo Shalom di Remo Congia (Italia)
Per Infiniti Giorni di Daniele Zanon (Italia)

Menzione Speciale Skepto
Dog Bowl di Gordy Hoffman (U.S.A.)

Premio del Pubblico
Bikini Oscar Bernacer (Spagna)

18/04/2016, 12:59