CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Al Cineporto di Foggia la rassegna "Librinscena"


Al Cineporto di Foggia la rassegna
Sarà Walter Veltroni ad aprire la rassegna “Librinscena”, in programma dal 1 aprile al Cineporto di Foggia, curata da Michele Trecca, responsabile della libreria Ubik di Foggia e organizzata dai Cineporti di Puglia di Apulia Film Commission.

“Librinscena” nasce con l’intento di ascoltare chi il libro lo ha scritto e come ha interagito con chi quel testo lo ha fatto diventare carne e ossa. La letteratura, infatti, è una fonte inesauribile di spunti e spesso le trasposizioni cinematografiche sono in grado di esaltare caratteri e personaggi, dando forma e contorni a ciò che fino ad allora viveva solo nellʼimmaginazione del lettore. Altre volte, la fusione tra scrittura e scena non riesce, e lʼalchimia si rompe.

Il primo protagonista, venerdì 1 aprile alle 20:00 al Cineporto di Foggia, di “Librinscena” è l’intellettuale italiano che più di tutti, nell’ultimo decennio, ha rappresentato la commistione tra cinema e letteratura. Politico, scrittore, saggista e regista di cinema, Walter Veltroni è, infatti, tra gli intellettuali che maggiormente si sono spesi in Italia per il rinnovamento del cinema e della letteratura ed è tra i pochissimi romanzieri a cimentarsi con la regia cinematografica. L’incontro con Veltroni, moderato da Fabio Prencipe, giornalista e Consigliere d’Amministrazione di Apulia Film Commission, verrà preceduto dalla proiezione, alle 17:30, de “I bambini sanno”, ultima produzione cinematografica dell’intellettuale romano. Dopo l’incontro, invece, alle 21:30, ci sarà la proiezione de “La scoperta dell’alba” di Susanna Nicchiarelli, ispirato proprio all’omonimo romanzo di Walter Veltroni.

La rassegna proseguirà, martedì 5 aprile, con lo scrittore Luca Bianchini che parlerà di “Io che amo solo te”, il libro da cui è tratto il film omonimo di Marco Ponti. Giovedì 7 aprile, sarà invece il turno di Diego De Silva e del romanzo “Certi bambini”, da cui è tratto l’omonimo film di Andrea e Antonio Frazzi. Il quarto titolo proposto sarà, invece, giovedì 14 aprile, “Il paese delle spose infelici” di Mario Desiati, romanzo a cui si è ispirato il lungometraggio d’esordio di Pippo Mezzapesa. L’ultimo appuntamento, previsto per venerdì 22 aprile, sarà dedicato a Giacomo Gensini e al suo “I Milionari”, da cui è tratta l’ultima fatica di Alessandro Piva.

“Librinscena” si inserisce in un programma di iniziative finalizzate ad una diffusione non dogmatica della cultura dell’audiovisivo, da sviluppare nei presidi territoriali della Fondazione nei diversi comuni della regione Puglia. In tal senso, il primo incontro è anche propedeutico rispetto ad un altro ciclo d’incontri, intitolato “Cinepop – Indovina chi viene a cinema”, di prossima uscita, che attraverso interviste con personalità della cultura e della società italiana cercherà di utilizzare il cinema come strumento di interpretazione della realtà.

“Librinscena” è prodotto da Apulia Film Commission e finanziato da Regione Puglia e Unione Europea attraverso il Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013.

27/03/2016, 15:04