Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

Al Lucca Film Festival 2016 l’anteprima mondiale
di “Ballad in Blood” di Ruggero Deodato


Al Lucca Film Festival 2016 l’anteprima mondiale di “Ballad in Blood” di Ruggero Deodato
L’anteprima mondiale di “Ballad in Blood”, l’ultimo lavoro del regista Ruggero Deodato, noto per le sue pellicole estreme che hanno influenzato cineasti quali Oliver Stone, Quentin Tarantino e Eli Roth, sarà tra gli eventi speciali del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2016, la kermesse cinematografica che si terrà dal 3 al 10 aprile tra Lucca e a Viareggio. Il film, prodotto dalla “Bell Film” di Massimo Esposti, ispirato ad uno dei tanti delitti italiani irrisolti, sarà presentato martedì 5 aprile alle 21.00 presso il cinema Centrale di Lucca. Saranno presenti in sala Deodato, l'autore della colonna sonora Claudio Simonetti e gli interpreti Carlotta Morelli, Noemi Smorra e Gabriele Rossi.

Anche conosciuto con il soprannome di Monsieur Cannibal, a causa di pellicole controverse e censuratissime tra cui il cult “Cannibal Holocaust”, nel suo nuovo film Deodato racconta la vicenda di tre ragazzi coinvolti in un misterioso delitto. La mattina dopo il giorno di Halloween, Jacopo e Duke si svegliano nell’appartamento di due studentesse straniere: Lenka, della Repubblica Ceca, ed Elizabeth, inglese. Quando una delle ragazze viene trovata morta, i protagonisti sprofonderanno in una spirale di paranoia e terrore, mentre cercano al contempo di occultare il cadavere e ricostruire gli avvenimenti della sera precedente, facendo emergere i ricordi dalle nebbie dell’alcool e della droga. Nel cast, Carlotta Morelli, Gabriele Rossi, Edward Williams, Noemi Smorra, Roger Garth e Saverio Deodato, oltre a un cameo dell’attore Ernesto Mahieux. La proiezione sarà nell’ambito della nuova sezione del festival dedicata alle anteprime italiane fuori concorso, curata da Simone Gialdini.

Con più di cinquant’anni ci carriera cinematografica alle spalle, Deodato si avvicina alla cinepresa a fianco di registi quali Roberto Rossellini, Sergio Corbucci e Antonio Margheriti. Dopo una serie di commedie e polizieschi all’italiana, il regista si avvicina all’horror, girando film che hanno fatto la storia del genere tra cui “Ultimo mondo cannibale” (1977), “Cannibal Holocaust” (1980), “La casa sperduta nel parco” (1980), “Inferno in diretta” (1983), “Camping del terrore” (1986), e “Vortice mortale” (1993). Non a caso, nel 2007 Deodato compare nel cast di “Hostel: Part II” del regista statunitense Eli Roth, con un cameo fortemente voluto dal produttore Quentin Tarantino in cui interpreta un cannibale italiano.

La presenza dell’autore al Lucca Film Festival e Europa Cinema 2016 va ad arricchire il red carpet di questa edizione, tutto nel segno della paura. Nelle settimane passate infatti era già stata annunciata la partecipazione del maestro dello zombie movie George Romero e di William Friedkin, esponente di punta della New Hollywood oltre che uno dei maggiori innovatori dei generi horror e poliziesco.

18/03/2016, 07:59