Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

AL CINEMA NELLE FESTE - Tanta, tantissima commedia


Dal ritorno del cinepanettone al dodicesimo film di Pieraccioni, dall'ironia di Lillo e Greg al nuovo Zalone, il cinema italiano punta tutto sulle risate.


AL CINEMA NELLE FESTE - Tanta, tantissima commedia
Anche quest'anno, come da tradizione, per il periodo delle festivit natalizie l'industria cinematografica italiana punta completamente sulla commedia.

Che sia caciarona, toscana o volgare, ci che importa garantire i canonici novanta minuti di svago e risate a chi cerca un'alternativa alla tombola e al mercante in fiera, ma anche ai Jedi e alle spie americane.

Il primo ad approdare in sala nel mese di Dicembre stato Leonardo Pieraccioni con Il Professor Cenerentolo, dodicesimo film da regista a vent'anni dal suo esordio, in cui veste i panni di un ex detenuto nel carcere di Ventotene, al fianco di Laura Chiatti, Flavio Insinna e Massimo Ceccherini.

Dato ormai per scaduto e sostituito per quattro anni con commedie pi amorose che pecorecce, torna alla ribalta il cinepanettone con la coppia Christian De Sica - Massimo Ghini. Il Vacanze ai Caraibi di Neri Parenti racconta nuovamente le solite storie di ricchi impoveriti e di miseri che tentano la scalata sociale, per quel pubblico per cui "dove c' gusto non c' perdenza".

Volfango De Biasi opta invece per l'ironia tagliente e non-sense di Lillo e Greg, realizzando con Natale col Boss una commedia che funziona e mantiene nel complesso una sua vera identit.

Chi ride il primo dell'anno, ride tutto l'anno. Cos il primo gennaio arriva nelle sale Quo vado, il quarto film con Checco Zalone che, visto lo stratosferico numero di 1500 copie, si candida immediatamente a superare i suoi stessi record.

24/12/2015, 09:16

Antonio Capellupo