Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

TFF33 - "Mia Madre fa l'Attrice": ciak, azione!


Autoritratto con genitrice: Mario Balsamo cerca davanti alla camera un rapporto con sua madre.


TFF33 -
Autoritratto documentario: dopo il viaggio attraverso la malattia (e l'amicizia) di "Noi non siamo come James Bond", Mario Balsamo prosegue il suo personale racconto di s davanti alla camera, questa volta insieme a sua madre, personaggio da sempre ingombrante per la sua vita, con un lontano (quasi mitologico) passato da attrice e un rapporto complesso col suo unico figlio.

"Mia Madre fa l'Attrice" un documento di estremo interesse, per come riesce a far riflettere sui ruoli familiari, ma anche e soprattutto molto divertente, grazie alla simpatia "fastidiosa" della mamma, e ancor pi alla struttura immaginata dal regista per sviluppare il soggetto.

Come testimoniato da un filmato amatoriale di una ventina d'anni fa, che apre il documentario e ne continuo contrappunto, l'idea nasce da molto lontano: oggi, scomparso il padre e invecchiata la madre, Balsamo decide di realizzare concretamente quel progetto.
Riflessioni a favore di camera (le prime pi impacciate, poi sempre pi spontanee), momenti di autoanalisi familiare (alcuni pi duri, altri pi leggeri), la ricerca costante delle tracce cinematografiche narrate (tra fotobuste d'epoca, pellicole sparite e accenni confusi): al viaggio nella memoria si aggiunge poi quasi naturalmente quello fisico, nei luoghi in cui la mamma del regista cresciuta, e il tentativo di ridare slancio a quella carriera mancata (addirittura cercando un ruolo in un film di Carlo Verdone...).

Tanti i momenti davvero spassosi (la scena madre sulla scalinata, con i suoi tanti ciak e le improvvisazioni, su tutti), per un film che forse faticher a trovare un suo pubblico ma che sicuramente sapr farsi amare da chi lo sceglier.

21/11/2015, 14:31

Carlo Griseri