CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Presentato il progetto DOCampania


Presentato il progetto DOCampania
Sarà il progetto DOCampania a promuovere il cinema documentario sul territorio regionale fino a giugno 2016. Da Napoli alla città metropolitana, fino alle province di Benevento, Caserta, Avellino e Salerno, con la realizzazione di oltre 40 giornate, tra proiezioni,incontri e workshop, DOCampania, a cura di Arci Movie con Dissonanzen, Federazione Territoriale Città del Monte di Portici e il Cinema Teatro La Perla di Bagnoli, propone numerose iniziative per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale della Campania, grazie al sostegno dei fondi del PAC III (Piano di Azione e Coesione) della Regione Campania di cui alla D.G.R. 225/2013, con la collaborazione di Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo - e con diverse realtà territoriali, associative e scolastiche (Circolo ArciDoxa di Guardia Sanframondi (Bn), Circolo Arci Mumble Rumble di Salerno, Parallelo 41 Produzioni, Teatro Civico 14 di Caserta, Centro Donna di Avellino, Cinema Teatro Partenio di Avellino, Liceo Statale “Quinto Orazio Flacco” di Portici (NA), I.T.I. “Marie Curie” di Napoli e I.T.I. “Enrico Medi” di San Giorgio a Cremano (NA)).

DOCampania si pone come obiettivo di portare sul territorio campano le immagini d’autore e gli spunti del Cinema Documentario, campano, nazionale e internazionale, ormai da diversi anni salito alla ribalta del panorama cinematografico mondiale, come testimoniano i riconoscimenti ottenuti nei più importanti Festival di Cinema (Venezia, Cannes, Berlino tra gli altri). Una forma di narrazione, quella del documentario, che sta incontrando gradualmente il favore del pubblico, soprattutto per la capacità di restituire una visione del reale in tempi in cui l’informazione e la conoscenza sono diventate elementi imprescindibili della quotidianità. Nonostante questo, l'attività di diffusione del Cinema Documentario, in Campania e in Italia, è ancora fortemente limitata da politiche distributive appiattite sulle logiche commerciali che tendono a ignorare questa peculiare forma di racconto cinematografico. Da qui l'esigenza e il bisogno di far conoscere opere ed autori, alcuni già affermati e altri esordienti, partendo da quelli campani, che stanno segnando il passo di un'evoluzione del linguaggio cinematografico, in cui le moderne tecnologie digitali hanno, di fatto, reso possibile l'utilizzo di massa delle attrezzature cinematografiche.

L'Arci Movie, ente di promozione sociale e cinematografica, capofila di un’associazione temporanea di scopo, che coinvolge anche le associazioni Dissonanzen, Federazione Territoriale Città del Monte di Portici e il Cinema Teatro La Perla di Bagnoli, sta lavorando alla realizzazione di un programma unico di eventi per promuovere e valorizzare la distribuzione del cinema documentario. Il progetto complessivo, dalla durata annuale, in più luoghi, con la partecipazione di tanti ospiti e l’organizzazione di eventi e un workshop proprio sul Cinema del reale, si andrà via via ampliando e definendo, con l’attenzione rivolta costantemente alle uscite di nuovi film dai migliori festival nazionali e internazionali.

Dopo l’anteprima di settembre all’Arena Arci Movie di San Sebastiano al Vesuvio, in collaborazione con Dissonanzen, con la Sonorizzazione dal vivo del film ‘L’uomo con la macchina da presa’, pellicola diretta nel 1929 da Dziga Vertov, e alcune proiezioni già realizzate, si riparte con altri luoghi e altri appuntamenti in giro per la Regione: dal Castello medievale di Guardia SanFramondi (BN), al Teatro civico 14 di Caserta, al Circolo Mumble Rumble di Salerno, al Cinema Roma di Portici, al Cinema Teatro Partenio di Avellino, ai Cinema La Perla e Pierrot di Napoli, alle scuole I.T.I. Medi di San Giorgio a Cremano, il Liceo Quinto Orazio Flacco di Portici e l’I.T.I. Marie Curie di Napoli.

Tanti i titoli già in programma, con particolare attenzione alle opere di recente produzione: "Ritratti Abusivi" di Romano Montesarchio, "Il Sale Della Terra" di Wim Wenders, "Belluscone – Una Storia Siciliana" di Franco Maresco, "Le cose belle" di Agostino Ferrente e Giovanni piperno, "Napolislam" di Ernesto Pagano, "Dal ritorno" di Giovanni Cioni, "Let’s go" di Antonietta De Lillo, "Genitori" di Alberto Fasulo, "Il segreto" di Cyop&Kaf, "Citizenfour" di Laura Poitras, "Largo Baracche" di Gaetano Di Vaio, "Faber in Sardegna" di Gianfranco Cabiddu, "Tempo pieno" di Lorenzo Cioffi, "Lei disse sì "di Maria Pecchioli. A questi si aggiungeranno altri film in via di definizione.

Oltre alle proiezioni, momenti d'incontro e confronto con il pubblico impreziosiranno il programma con il coinvolgimento di registi, critici e personalità del mondo del cinema e della cultura tra cui Enrico Ghezzi, Leonardo Di Costanzo, Romano Montesarchio, Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, Giovanni Cioni, Ernesto Pagano, Antonietta De Lillo, Lorenzo Cioffi, Gaetano Di Vaio, Cyop&Kaf, Bruno Oliviero e altri ancora.

Importante sarà anche il coinvolgimento dei giovani nelle iniziative grazie alla collaborazione con istituti scolastici, tra gli altri il Liceo Statale “Quinto Orazio Flacco” di Portici (NA), l’I.T.I. “Marie Curie” di Napoli e l’I.T.I. “Enrico Medi” di San Giorgio a Cremano (NA), che ospiteranno, nel mese di aprile 2016, tre eventi gratuiti per gli studenti alla presenza degli autori schierati a raccontare l’importanza del Cinema Documentario.

Sempre in primavera si terrà un workshop intensivo sul Cinema del reale, condotto da alcuni dei protagonisti di DOCampania, presso la sede Arci Movie a Ponticelli in Villa Morabito. Inoltre, tra la primavera e l'estate, presso il PAN|Palazzo delle Arti di Napoli, la casa dei linguaggi del contemporaneo, riconosciuto dal MIBACeT, Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo come bene culturale, saranno ospitati alcuni eventi tematici e, infine, un momento conclusivo di riflessione sullo stato del Cinema Documentario e sulle azioni future da mettere in campo per la sua valorizzazione

04/11/2015, 13:42