I viaggi di Roby

Note di regia di "Solo per il Weekend"


Note di regia di
Quando ho cominciato a scrivere la sceneggiatura con Giacomo Berdini, volevamo solo fare una commedia psichedelica, ricca di azione e colpi di scena. la nostra ispirazione era semplice: il nostro passato lavoro in pubblicit... inoltre ci piacciono gli stessi film, gli stessi libri, ma, pi di tutto, odiamo le stesse cose!

Per questo abbiamo deciso di ambientare il film in un mondo sopra le righe, dove avremmo incluso solo gli elementi pi folli della realt. il risultato una storia che parla di molti personaggi, che insieme rappresentano lattuale direzione di pazzia in cui stanno andando le nostre vite.

La lista lunga, come in un mazzo di tarocchi: il copy folle, il truffatore vegano, la maniaca del taser, la moglie insoddisfatta, la mistress universitaria, lo psichiatra pazzo, lavvocato, il capo coglione, il prete pervertito... un caleidoscopio di uomini e donne di ogni estrazione sociale.

In questo strano mondo mi sono concentrato su dei momenti assurdi, che rappresentano benissimo la nostra normale vita di tutti i giorni. Spero che il risultato finale faccia ridere davvero, perch quando si va a vedere un film, ci si vuole divertire, ma spero anche che scoprirete, nascosta fra tutte le battute demenziali, una certa poesia che illumina temi universali.

Gianfranco Gaioni