I Viaggi Di Roby

Il 9 settembre la serata finale de “La Grande Abbuffata"


Il 9 settembre la serata finale de “La Grande Abbuffata
Dopo il successo delle prime due edizioni, torna “La Grande Abbuffata”, concorso di cortometraggi a tema enogastronomico.

La rassegna, organizzata all’interno della X edizione di Malazè, kermesse archeoenogastronomica promossa, dal 5 al 15 settembre 2015, dall’associazione Campi Flegrei a Tavola, presenterà opere di finzione e documentari che esaltino il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia.

Scopo dell’iniziativa è quello di promuovere, attraverso il cinema, una riflessione sul rapporto dell’uomo con la natura, il territorio e l’ambiente. E anche di evidenziare il potenziale ironico e simbolico, oltre che la funzione sociale e culturale della tavola e del vino nell’immaginario cinematografico.

La serata finale de “La Grande Abbuffata”, con la proiezione dei corti selezionati, è in programma mercoledì 9 settembre 2015, a partire dalle ore 18.00, nei locali della Tenuta Matilde Zasso, prestigiosa azienda vitivinicola campana con sede a Pozzuoli, località La Schiana, in un appuntamento conviviale che sarà aperto da una visita guidata della cantina e culminerà con la proclamazione del miglior cortometraggio e la degustazione di vini D.O.C. e prodotti tipici dei Campi Flegrei.

La giuria di esperti è composta da: Giulia Cannada Bartoli, giornalista enogastronomica; Lorenzo D’Amelio, regista; Patrizio Rispo, attore; Antonella Stefanucci, attrice; Johanna Wand, responsabile programmi culturali Goethe Institut Napoli.

Oltre al vincitore ufficiale, scelto dalla giuria tecnica, saranno gli spettatori presenti in sala ad assegnare, con il loro voto, il premio del pubblico messo in palio dalla Tenuta Matilde Zasso.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, con priorità di accesso riservata ai partecipanti muniti di prenotazione all’evento. La prenotazione può essere effettuata tramite mail, all’indirizzo [email protected], entro l’8 settembre 2015.

La rassegna “La Grande Abbuffata” è curata dal festival internazionale di cortometraggi al femminile A Corto di Donne e si avvale della direzione artistica dello storico del cinema Giuseppe Borrone e della regia tecnica di Maria Di Razza.

PROGRAMMA
ore 18.00
Visita guidata alle vigne e alla cantina
ore 19.00
Proiezione cortometraggi in concorso
IN POLLO VERITAS, di Linda Fratini
25 min. / fiction / 2014
“In pollo veritas” è una commedia fantastica, dove niente è reale e tutto è possibile. Tutto
ha inizio dal paese di Noncè, dove arriva Clarissa con un treno che, più che un treno,
assomiglia ad un enorme marshmallow blu e giallo. La donna, che deve incontrare il
famoso e rispettato mago Botis, sembra incuriosita dai singolari abitanti di quel posto: fate,
folletti, aviatori del 1933, polli, giganti e clown che non riescono a fare le bolle di sapone.
Ma come in tutte le favole, ad un certo punto… qualcuno dovrà sacrificarsi, ma a quale
prezzo?
SASSYWOOD, di Antonio Andrisani e Vito Cea
15 min. / fiction / 2013
Sassywood è una parodia su Matera, una città che sembra destinata ad ospitare set
cinematografici di genere biblico. Ma è anche un’amara riflessione sulla morte della
poesia e sull’ignoranza della classe dirigente e politica.
NAPLES: THE ART OF FOOD, di Alfonso Postiglione
9 min. / docufiction / 2015
Napoli trasformata in set cinematografico, ambientato tra pizzerie e location storiche:
Museo di Capodimonte, Pignasecca e Borgo Sant’Antonio. Tre giorni di riprese per
realizzare un video finalizzato alla promozione dell’immagine di Napoli nel mondo in
occasione dell’Expo di Milano. Protagonista principale, in abiti d'epoca, il maestro,
pizzaiolo storico dell'AVPN, Enzo Coccia de “La Notizia” affiancato dai suoi colleghi Attilio
Bachetti, maestro pizzaiolo per i corsi AVPN della pizzeria “Da Attilio”, Enzo Piccirillo
dell’Antica friggitoria “La Masardona” e Ciro Coccia, titolare de “La Dea bendata”.
INTERCAMBIO, di Antonello Novellino e Antonio Quintanilla
13 min. / fiction / 2010
In un tranquillo paese la vita trascorre secondo i ritmi delle stagioni. Ma le autorità
decidono di sequestrare tutto il raccolto. A poco a poco il cibo si esaurisce. La fame si
abbatte come una calamità sul paese. Come sopravviveranno gli abitanti?
IL QUADERNO, di Valentina Capone
8 min. / fiction / 2015
E' una piccola storia, ispirata a vite semplici di qualche decennio fa. C'è una bambina che
desidera imparare a scrivere, c'è il suo mondo di fantasia, ci sono gli animali, e ogni fiore
racconta e la fontana sussurra. Ci sono sguardi di donne. E un atto violento. Ancora più
violento se a compierlo è un'altra donna, forse perché chi dovrebbe comprenderci meglio è
anche chi sa come colpire e come far più male. Ancora più violento se fatto, in fondo, a fin
di bene, per esperienza, per evitare futuri problemi.
VITE DI COLLINA, di Paolo Casalis
16 min. / documentario / 2014
Un piccolo documentario che racconta due esperienze simili e al contempo opposte: la
storia di Elisa e Gualtiero, due nuovi contadini giunti a Cinzano Torinese, che coltivano in
modo biologico e che non senza difficoltà avviano un’attività di ristorazione e agriturismo.
La seconda è la storia di Matteo, viticoltore da generazioni, che sullo stesso territorio
produce i vini Freisa, Barbera, Bonarda. Due storie di giovani che cercano con ogni mezzo
e con grande determinazione di vivere di agricoltura e fare reddito attraverso di essa.
CARMA 27, di Diego Monfredini
5 min. / fiction / 2011
La meticolosa preparazione di una Amatriciana è l’occasione per il vecchio padre di
spiegare al figlio la ricetta dell’amore. Passione e cucina si fondono in un’unica, armonica
lettura del senso dell’esistenza.
PRIMERA COMUNION, di Chiara Sulis
6 min. / fiction / 2011
Sara è una bambina di 8 anni che si appresta a vivere il giorno più importante della sua
vita: la Prima Comunione. Ma mentre sua madre, le sue nonne e le sue zie la preparano
per il grande evento, un insolito contrattempo renderà l’arrivo di Sara alla chiesa molto più
complicato di quanto si possa pensare…
ore 20.45
Omaggio al cinema a tema enogastronomico
(a cura di Maria Di Razza)
ore 21.00
Degustazione di vini D.O.C. e prodotti tipici dei Campi Flegrei
ore 21.30
Premiazione vincitori

07/09/2015, 12:42