Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

LOCARNO 68 - "I sogni del lago salato" di Andrea Segre


LOCARNO 68 -
Presentato fuori concorso "I sogni del lago salato", ultimo lavoro di Andrea Segre.

Il Kazakistan oggi vive un momento magico dello sviluppo che lItalia non ricorda nemmeno più. Eppure la sua crescita è legata a doppio filo con leconomia italiana. La crescita delleconomia kazaka, che pari a circa il 6% annuo (un tasso che lItalia ha avuto solo negli anni 60), è basata in gran parte sullestrazione di petrolio e gas. LENI ha un ruolo chiave nella gestione dei giacimenti kazaki e parecchi sono gli italiani che lavorano in Kazakistan, in particolare nelle regioni intorno al Mar Caspio, scenario di questo film.

Le immagini delle grandi steppe euroasiatiche, degli spazi infiniti e ordinati delle terre post-sovietiche si intrecciano nel film e nella mente dellautore con flashback dellItalia anni 60, trovate sia negli archivi ENI che in quelli personali girati dalla madre e dal padre di Andrea Segre, che sempre negli anni 60, ventenni, hanno vissuto quel momento euforico del boom economico.

Viaggiando tra Aktau e Astana, tra le steppe petrolifere a ridosso del Mar Caspio e liper-modernit della neo capitale, il film si sofferma e ci sussurra le vite e i sogni di vecchi contadini o pastori e di giovani donne "sconvolte" da questo impatto delle multinazionali del petrolio nelleconomia kazaka. I loro racconti dialogano a distanza, ma in connessione, con gli uomini e donne italiane che cinquantanni fa vissero simili emozioni e speranze.

Dichiara il regista; "Abbiamo cercato di capire, attraverso un viaggio, se la speranza di un benessere economico che hanno oggi le persone che vivono in Kazakistan fosse simile a quella dei nostri genitori negli anni 60, e provare a raccontarlo, ci è sembrato da subito quasi un progetto di ricerca, che non sapevamo se avrebbe portato ad un racconto compiuto, ma certamente il metodo, anche produttivo, ci è sembrato stimolante fin dallinizio".

Il viaggio in Kazakistan, da cui nasce I Sogni del Lago Salato, è stata inoltre loccasione del lancio del progetto, che ha poi permesso la nascita di circa 15 nuovi viaggi FuoriRotta, destinati a creare incontri tra mondi altri nella convinzione che il viaggio sia diritto inalienabile di conoscenza e crescita culturale.

Il film ha inoltre ottenuto il sostegno co-produttivo di Rai Cinema, la preziosa collaborazione di Jolefilm, di MACT Productions, di Internazionale e dellArchivio storico ENI, oltre alla partecipazione di Montura Editing, fin dalle prime fasi del progetto. La distribuzione in Italia èinvece affidata allassociazione ZaLab, di cui Andrea Segre è socio fondatore

06/08/2015, 15:00

Luca Corbellini