CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Tre i vincitori della seconda edizione di Siloe


Tre i vincitori della seconda edizione di Siloe
Una scena de "La Sedia di Cartone"
È "La Sedia di Cartone" di Marco Zuin a vincere la seconda edizione del Siloe Film Festival, con la seguente motivazione: “per l’originalità del tema, l’incisività del linguaggio, la sobrietà della narrazione, e soprattutto per l’orizzonte di speranza evocato, la giuria – unanime – indica La sedia di Cartone”.

La Giura del Siloe Film Festival, composta da Umberto Curi (Presidente di Giuria), Teresa Saponangelo (attrice) e Nino Giammarco (artista che ha realizzato il Premio) ha voluto infatti premiare la forza di un cortometraggio che, come sottolineato da Pierino Martinelli (Direttore Fondazione Fontana che ha prodotto il corto), riesce a dare una prospettiva diversa e di positività di un Paese come l’Africa. Lo stesso Martinelli ha ritirato il Premio – consegnato da Teresa Saponangelo –, una scultura, una quercia in miniatura, simbolo del Festival.

Gli altri riconoscimenti del Siloe Film Festival sono stati assegnati dalla Comunità Monastica e dal Pubblico che ha partecipato alla rassegna.
Il Premio della Comunità Monastica di Siloe è stato conferito dall’attrice Valentina Carnelutti a "Merci de me Répondre" di Morgan Menegazzo e Mariachiara Pernisa: “per l’aver dato voce al bisogno dell’uomo di essere ascoltato/incontrato nella gratuità disinteressata”.

"Senza Figli – Storie di Paternità Controcorrente" di Enrico Cassanelli e Fabrizio Marini ha invece ottenuto il favore del Pubblico che ha apprezzato il docufilm, finestra sull’esperienza educativa salesiana, ma anche racconto sulla storia di San Giovanni Bosco, fondatore delle congregazioni dei Salesiani.

26/07/2015, 11:41