Sudestival 2020

La Cineteca Jugoslava di Belgrado rende omaggio
a Manuel De Sica, Anita Ekberg e Virna Lisi


La Cineteca Jugoslava di Belgrado rende omaggio a Manuel De Sica, Anita Ekberg e Virna Lisi
La Cineteca Jugoslava di Belgrado, nel suo programma di proiezioni previste per il mese di febbraio 2015 al Museo della Cineteca, ha riservato uno spazio rilevante al cinema italiano, con una serie di film che inizier il 17 febbraio e proseguir fino alla fine del mese, per rendere omaggio a quattro grandi artisti recentemente scomparsi: il compositore Manuel De Sica, le attrici Anita Ekberg e Virna Lisi e lattore australiano Rod Taylor, interprete di Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni.

La presentazione di queste pellicole, promossa dallIstituto Italiano di Cultura in Belgrado in collaborazione con la Cineteca Jugoslava, si articola con il seguente calendario:

marted 17 febbraio 2015
ore 21.00
Ricordo di Manuel De Sica

"Camorra" (Italia,1972)
regia di Pasquale Squitieri
Manuel De Sica, affermato autore di musiche per il cinema viene ricordato con la proiezione di uno dei film di maggior successo del regista Pasquale Squitieri, per il quale aveva composto la colonna sonora.

mercoled 18 febbraio 2015
ore 20.00
Ricordo di Anita Ekberg

"La dolce vita" (Italia, 1960)
regia di Federico Fellini
A poche settimane dalla sua scomparsa, la Cineteca Jugoslava rende omaggio ad Anita Ekberg con i film, Hollywood o morte! di Frank Tashlin (1956), e Interpol di John Gilling (1957), ai quali segue il capolavoro felliniano La dolce vita (1960), che segna la consacrazione definitiva dellattrice svedese e la trasforma in uno dei miti del cinema di ogni tempo.

luned 23 febbraio - mercoled 25 febbraio 2015
Ricordo di Virna Lisi
sei celebri interpretazioni della grande signora del cinema italiano


luned 23 febbraio
ore 19.00
"How To Murder Your Wife" (USA 1965)
regia di Richard Quine
ore 21.00
"Signore e Signori" (Italia, 1965)
regia di Pietro Germi

marted 24 febbraio
ore 19.00
"Larbre de Noel" (Francia 1969)
regia di Terence Young
ore 21.00
"Una vergine per il principe" (Italia, 1966)
regia di Pasquale Festa Campanile

mercoled 25 febbraio
ore 19.00
"La Cicala" (Italia, 1979)
regia di Alberto Lattuada
ore 21.00
"La Reine Margot" (Francia, 1994)
regia di Patrice Chereau

venerd 27 febbraio
ore 21.00
Ricordo di Rod Taylor

"Zabriskie Point" (USA,1970)
regia di Michelangelo Antonioni
Dopo la Swingin London degli anni Sessanta che fa da sfondo a Blow Up, il suo primo film girato interamente in inglese, il grande Maestro ferrarese rivolge il suo sguardo critico alla controcultura americana con il controverso Zabriskie Point: accanto ai protagonisti, due giovani esordienti, compare il consumato attore australiano Rod Taylor, al quale Antonioni assegna il ruolo di un ricco avvocato, rappresentante della societ consumistica contestata dai giovani ribelli di quegli anni.

Tutti i film saranno presentati in versione originale con sottotitoli in serbo.

16/02/2015, 16:11