Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

GIORNATE DI SORRENTO - 4 minuti di Sorrentino


Medusa presenta i primi 4 minuti del nuovo film di Paolo Sorrentino. Di grande impatto il montaggio de La giovinezza. Nel listino molti italiani


GIORNATE DI SORRENTO - 4 minuti di Sorrentino
Una delle prime immagini del nuovo film di Paolo Sorrentino
Sono sicuramente i titoli italiani quelli di punta del prossimo listino Medusa. A cominciare da quelli d’autore targati Indigo Film, come "L’attesa" il primo lungometraggio di Piero Messina con Juliette Binoche e Giorgio Colangeli. Una coproduzione con la Francia fatta di intense atmosfere siciliane in cui una madre e una fidanzata aspettano l’arrivo di Giuseppe, figlio della prima e compagno della seconda, in un’attesa quasi spossante che sembra trasformarsi in un atto di fede.

Ma anche "La giovinezza", il nuovo film del premio Oscar Paolo Sorrentino, già sicuramente incluso tra i titoli di Cannes, di cui abbiamo visto quattro minuti di grande impatto. Atmosfere che ricordano un po’ "l’Amico di famiglia", non foss’altro per la contrapposizione tra fulgida giovinezza, quella nello specifico di Rachel Weisz, e di vecchiaia, qui di Harvey Keitel e Michael Caine. In una piscina che sembra essere frequentata solo da persone di una certa età, completamente nude, irrompe, tuffandosi, la Weisz anch’essa nuda. E l’atmosfera cambia ineluttabilmente.

Tutt’altro genere quello proposto da "Italiano Medio" di e con Maccio Capatonda, il primo film del comico, sviluppato da un video diventato molto popolare in Internet qualche anno fa, che ha suscitato un genuino entusiasmo qui a Sorrento. Maccio è un uomo sinceramene preoccupato per il futuro del suo paese che un giorno decide di provare ad essere più distaccato assumendo un farmaco che si vanta di abbassare la percentuale di performance celebrale dell’uomo. La pillola funzionerà trasformandolo in un italiano medio.

Risate anche con "Ma che bella sorpresa" di Alessandro Genovesi che propone l’inedita coppia Matano-Bisio. Girato a Napoli vede Bisio nei panni di un insegnante appena mollato che per reazione crede di aver incontrato la donna giusta, peccato che esista solo nella sua fantasia. Da segnalare i divertenti camei di Renato Pozzetto e Ornella Vanoni nei panni dei genitori di Bisio.
C’è poi il ritorno di Silvio Muccino con "Le leggi del desiderio", film da lui cosceneggiato, diretto e interpretato, che lo vede interpretare un coach motivazionale. Nell’aiutare tre assistiti a raggiungere i propri obiettivi, però, lui stesso incapperà in situazioni inaspettate. Accanto a lui Maurizio Mattioli, Nicole Grimaudo e Carla Signoris.

Annunciati ma ancora senza immagini a raccontarli anche: "Chiamatemi Francesco", il film di Daniele Luchetti, tratto dal libro "Francesco. Il Papa della gente" di Evangelina Himitian, su come Jorge Mario Bergoglio sia diventato Papa Francesco; "Forever Young" in cui Fausto Brizzi analizzerà la sindrome di Peter Pan; La peggior vacanza della mia vita, terzo capitolo della serie diretta da Alessandro Genovesi, e il nuovo film con Checco Zalone, previsto per Natale 2015.


da Sorrento Valentina Neri

05/12/2014, 09:20