Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

I vincitori della quarta edizione del Foggia Film Festival


I vincitori della quarta edizione del Foggia Film Festival
PREMIO ITALIAN MOVIES - Miglior opera in concorso
LEONE NEL BASILICO
di Leone Pompucci
Motivazione: Per aver reso in immagini e atmosfere una storia popolata di personaggi alla ricerca della propria dimensione in un mondo ostile e sfuggente; e aver raccontato l'incontro fra esseri apparentemente distanti, Maria Celeste, scontrosa e avviluppata in sé, la giovane ragazza dall'ineluttabile destino, e il piccolo Leone, che rappresenterà l'inizio di un viaggio bizzarro e salvifico.
Con uno sguardo straniato e straniante, visionario e seducente, sempre in bilico fra surrealismo e dolente realismo, non rinunciando al tocco leggero dell'ironia e di un dolce e amaro disincanto.

PREMIO ITALIAN DOCUMENTARY - Miglior opera in concorso
EMERGENCY EXIT - Young italians abroad
di Brunella Filì
Motivazione: Per l’efficacia fotografia sociale dell’Italia, attraverso un reportage sul viaggio di tanti giovani che, con un biglietto di sola andata, partono alla ricerca di nuova vita all’estero, tra emozioni, e nostalgia per il proprio paese, senza perdere la speranza verso il futuro. Uno strumento di riflessione sull’esodo di capitale umano.

PREMIO ITALIAN SHORT MOVIES - Miglior opera in concorso
SENZaria di Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti
Motivazione: Per la capacità di raccontare in maniera inclusiva la crisi economica che colpisce tutte le categorie produttive e tutti i livelli professionali, suggerendo la tragedia nella sua massima espressione, senza scivolare nel patetico.

EXCELLENCE AWARD MIGLIOR REGIA
EDOARDO WINSPEARE

Motivazione: Per aver raccontato, nel film “In grazia di Dio”, la realtà di una famiglia del Sud improvvisamente costretta a rivoluzionare la propria esistenza, e la terra salentina, aspra e abbagliante, descrivendo le infinite immobilità del cuore e della natura, pronte a rigenerarsi in un continuo, inaspettato, mutamento.

EXCELLENCE AWARD MIGLIOR OPERA PRIMA
UN UCCELLO MOLTO SERIO
di Lorenza Indovina
Motivazione: Per la capacità di raffigurare due mondi paralleli l'universo maschile e femminile, che s'incontrano e si scontrano partendo da un episodio, il tradimento, che diventa paradigma di due comportamenti di genere. La resa dello sforzo dell'uomo di entrare nella mente della donna, anticipando obiezioni e desideri, dubbi e sospetti. Cercando di esaudirli. Senza riuscirvi.

EXCELLENCE AWARD MIGLIOR ATTRICE
IDA DI BENEDETTO
per l’interpretazione nel film LEONE NEL BASILICO
Motivazione: Per aver dato al personaggio di Maria Celeste la dolorosa introspezione di un personaggio sempre in bilico fra desiderio d'amore e rabbiosa disillusione, da lei rese attraverso un'interpretazione sofferta e intensa, che alterna stupore, amara ironia e furioso disincanto.

PREMIO ALLA CARRIERA
COSIMO CINIERI

Motivazione: Per l’impegno civile, tra letteratura, cinema e teatro, che ha contribuito ad elevare il senso critico degli spettatori, e a incidere a suo modo sulle vicende storiche e sociali nel contesto italiano e oltre. Il tutto grazie alla sua poliedricità attoriale caratterizzata da trasfigurazioni uniche e irripetibili.

30/11/2014, 10:45