Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

Popoli e Religioni X: vince "Il Sole dei Cattivi" di Paolo Consorti


Popoli e Religioni X: vince
E' "Il sole dei cattivi" di Paolo Consorti il vincitore della decima edizione del festival Popoli e Religioni. La giuria composta da Arnaldo Colasanti, Marek Lis e Mauro Cardinali ha scelto infatti l'opera prima dell'artista visuale che racconta la nativit e la passione di Cristo visti attraverso il punto di vista di due celebri cattivi del Vangelo: Erode e Caifa.

Un'opera sperimentale che mescola fiction, documentario e improvvisazioni e vede la partecipazione di Elio e le Storie Tese e Sergio Cammariere alle musiche e di Nichi Vendola e dello stesso Elio nel cast.

Il premio per il migliore cortometraggio andato invece allo spagnolo "Acabo de tener un sueno" di Javi Navarro, che racconta lo stesso sogno vissuto da una bambina occidentale (per il quale un incubo) e una coetanea africana (per la quale meraviglioso).

Menzioni speciali per "Una ricostruzione silenziosa" di Matteo Ceccarelli, "Danny Boy" di David Fratini e "Resilienza" di Andrea e Antonio Cavallini.

Assegnati anche i premi speciali del pubblico: Migliore attrice non protagonista alla coppia di madri (una israeliana e una palestinese) formata da Areen Omali e Emmanuelle Devos in "Il figlio dell'altra" di Lorraine Levy, migliore attore non protagonista Francesco Salvi per "10th & Wolf" di Bobby Moresco, migliore attrice protagonista Celeste Casciaro per "In grazia di Dio" di Edoardo Winspeare, migliore attore protagonista Luca Lionello e Nino Frassica per "Il sole dei cattivi" di Paolo Consorti, migliore sceneggiatura a Sylvain Estibal per il suo Insolito naufrago nell'inquieto mare d'oriente.

Il premio organizzato nell'ambito del progetto poesia dell'Istess Popoli e religioni stato invece assegnato a Margherita Valigi e Saverio Spinella.

L'Angelo di Dominioni alla carriera andato quest'anno a Dario Edoardo Vigan, direttore del Centro Televisivo Vaticano e al regista israeliano Amos Gitai.

17/11/2014, 10:19