I Viaggi di Robi

FdP 55 - "SmoKings": due imprenditori del tabacco


Il documentario di Michele Fornasero entra nel mondo del tabacco dove due fratelli torinesi lottano da un decennio contro le multinazionali e non solo.


FdP 55 -
SmoKings: i fratelli Messina alla Yesmoke
Un racconto personale ma anche un'inchiesta sul business mondiale delle sigarette. In mano a poche grandi multinazionali, capaci di "costringere" il nostro monopolio di Stato a svendere e annientare un fiorente e redditizio settore, la produzione e il commercio di sigarette sono la sfida di due fratelli torinesi, Carlo e Gianpaolo Messina. Un sfida che comincia poco prima del 2000 con la redditizia idea di vendere sigarette online; pacchetti di tutte le marche pi importanti rivendute a prezzi stracciati in ogni parte del pianeta e inviate via posta agli acquirenti bypassando le dogane e le relative tasse. Il risultato: guadagni stellari e una richiesta di danni dalla Philip Morris di 550 milioni di dollari.

Nonostante questo guaio (anzi forse grazie a questa scintilla) l'attivit dei fratelli Messina si ferma anzi, diventa una vera e propria battaglia di principio. E a due passi dal capoluogo piemontese aprono direttamente una fabbrica dove decidono di produrre direttamente le loro sigarette con un marchio che l'unico (insieme soltanto a un altro) veramente made in Italy: Yesmoke.

Michele Fornasero segue la coppia di tenaci imprenditori, fragili di fronte alla potenza di fuoco delle grandi aziende che gestiscono il mondo del tabacco e manovrano, grazie a fondi illimitati, tutte le pedine importanti per impedire lo sviluppo della concorrenza. Carlo e Gianpaolo Messina sono due simpatici personaggi che non nascondono i limiti etici della loro attivit legata al fumo, sottolineando per che ogni attivit che muove tanto denaro non sar mai un esempio di moralit.

Un racconto cronologico interessante che si sviluppa dietro alle vicende della fabbrica Yesmoke e agli infiniti ostacoli da dover superare per poter essere imprenditori in un settore che sembra non conoscere crisi, spostando le sue zone di affari in giro per il pianeta.

29/11/2014, 22:30

Stefano Amadio