I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Note di produzione di "Winx Club: Il Mistero degli Abissi"


Note di produzione di "Winx Club: Il Mistero degli Abissi"
Le Winx festeggiano i dieci anni di avventure e per un evento così importante Rainbow ha deciso di realizzare il suo quarto lungometraggio in animazione. Dopo i successi dei primi due capitoli cinematografici dedicati alle fate più famose della TV “Winx Club – Il Segreto del Regno Perduto” e “Winx Club – Magica Avventura” e dopo il kolossal ambientato nell’Antica Roma “Gladiatori di Roma 3D”, Rainbow CGI si è messa all’opera per raccontare una nuova storia che vede protagonista Bloom e le sue magiche amiche, condita di avventure, romanticismo, vecchi amici e agguerritissimi nemici.

Le Winx godono di un pubblico affezionatissimo, che conosce i personaggi, i loro avversari e i luoghi dove si ambientano le loro avventure. Il lavoro di pre-produzione in un film che vuole celebrare il decennale di un prodotto così complesso e dalle molteplici incarnazioni è ovviamente un lavoro che ha richiesto molto tempo. La scelta dell’ambientazione sottomarina ha poi ulteriormente alzato le problematiche tecniche. Rendere al meglio la dimensione magica dell’Oceano Infinito, già vista nella quinta stagione e che qui esplode in tutta la sua bellezza, era una sfida importante che ha impegnato al lungo i reparti tecnici della Rainbow CGI.

Sono stati realizzati circa 112 schizzi di preparazione per definire le 34 scenografie e i 167 personaggi circa tra le diverse varianti di vestiti, pettinature, comparse e trasformazioni. In tutto il film, si possono contare quindi circa 113.221 frame finali e oltre 6milioni di layer (livelli diversi che compongono ogni fotogramma). A questo si aggiunge la ricchezza di particolari di ogni personaggio. L’attenzione e la cura per i dettagli nel film si evidenzia soprattutto nella definizione e nell’illuminazione delle location sottomarine, nei capelli, che dovevano risultare naturali come resa nei movimenti e nel look generale del film, colorato e incredibilmente vivido. L’animazione CGI è estremamente complessa, infatti ogni animatore è riuscito ogni giorno a realizzare, a seconda della complessità della scena, tra 0,5 secondi e 5 secondi (di animazione). Non si può non citare Maya 3D tra i tanti software utilizzati per le varie fasi di produzione, animazione, compositing, montaggio etc.

Le scene d’animazione più complesse sono state elaborate in seguito a confronti e ricerca di reference, per rendere al meglio l’elemento comedy del progetto e quando necessario simulazioni in studio con gli art director e con gli animatori per tradurre dal vivo le psicologie e le emozioni dei personaggi. Il team Rainbow CGI per la produzione del film è stato formato da circa 400 persone fra storyboard artist, animatori, modellatori, texture artist, compositor, programmatori ed altri talenti tecnici e artisti.

Per la colonna sonora è stato studiato il mood di ogni singola scena che ha portato alla composizione e all’arrangiamento di 70 minuti musiche che accompagnano lo spettatore nel suo viaggio emotivo lungo la narrazione e di 4 canzoni originali. “Winx Club – Il Mistero degli Abissi ” è una favola ecologista che vuole raccontare la bellezza dei nostri oceani e il loro delicato equilibrio. Vuole essere poi una festa per tutti i fan delle Winx, uno spettacolo magico che catturi la fantasia degli spettatori e che li faccia volare insieme alle loro fate preferite.

Video del giorno