Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

I vincitori dell'Ortigia Film Festival 2013


I vincitori dell'Ortigia Film Festival 2013
Erano passate da poco le 21:00 quando la giuria di Avamposto Maniace – Ortigia film Festival presieduta dal regista Sebastiano Gesù e composta da Sino Caracappa e Nello Correale decretava vincitore della V edizione, il film "Il Sud è niente" di Fabio Mollo con la seguente motivazione: “Per la sua scrittura semplice ed efficace, il film, pur essendo un’opera prima, dimostra una maturità espressiva di largo respiro spingendo la storia oltre l’orizzonte in cui si colloca”. Il regista Fabio Mollo ha ritirato dalle mani dell’Ass. Regionale Mariarita Sgarlata il premio Ficupala 2013 (offerto da Scenapparente). Mattatori della serata Attilio Ierna e l’attore Paolo Briguglia, padrino del Festival. I due, hanno condotto la serata e inventato simpatiche gag con gli ospiti intervenuti (Il Sindaco Giancarlo Garozzo, Il Vicesindaco Francesco Italia e l’Ass. alla cultura Alessio Lo Giudice, Mario Venuti, Donatella Finocchiaro che hanno premiato alcuni dei vincitori). La scelta è stata ardua ha spiegato Sebastiano Gesù, il valore dei film in concorso era tale da dover inserire una menzione speciale per "31 gradi kelvin" di Giovanni Calvaruso. Il Secondo premio della serata, quello del Miglior Attore è andato a Miriam Karlkvist, la protagonista de “Il Sud è niente”.

Per la sezione cortometraggi, la giuria presieduta da Lucia Sardo e composta da Miriam Rizzo e Federica Di Giacomo, ha decretato vincitore il corto "Le Maillot de Bain" di Mathilde Bayle "per la raffinatezza delle immagini, la capacità di raccontare gli stati d'animo incoscienti dell'universo infantile attraverso il cinema". Menzione speciale per Ophelia di Annarita Zambiano. Il Corto “Un uccello molto serio” di Lorenza Indovina, si è aggiudicato il premio del pubblico.

"Sono molto soddisfatta di come siano andate le cose" – spiega Lisa Romano, direttore artistico della manifestazione – anche quest’anno siamo riusciti in un impresa ardua; promuovere la cultura, dare visibilità e spazio al cinema italiano emergente”. “Questa edizione andata bene e confido di poter ritornare già nel luglio del 2014 con l’edizione numero sei”.

Si chiude così, con la proiezione del film vincitore "Il sud è niente" la V edizione di Avamposto Maniace –Ortigia Film Festival che si afferma come uno degli eventi culturali più importanti della città e come festival cinematografico di rilievo nazionale. 6 film in concorso, 14 proiezioni giornaliere, 4 eventi speciali di richiamo (Convitto Falcone, Open Heart, Young Europe, Con il Fiato Sospeso), 2 dibattiti letterari a cui si sommano le mostre “Greta, the mysterious lady” – undici ritratti della divina Greta Garbo a cura di Sebastiano Gesù e “Valvoline Years”, la mostra di graphic novel di Giorgio Carpinteri e Igort in collaborazione con lo Sciacca Film Fest.

23/12/2013, 12:34