Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

Tutti i premiati del Valsusa FilmFest 2013


Tutti i premiati del Valsusa FilmFest 2013
Sezione di concorso DOCUMENTARI - Ali della Libert
Giuria composta degli studenti del Liceo Des Ambrois Oux e Liceo Norberto Rosa di Susa e Bussoleno

1 Premio a
VITE DI MEZZO di Manuel Coser (Torino)
Motivazioni - Presenta una situazione reale come la battaglia No Tav in Valle di Susa, sfrondata dalla retorica con cui la questione viene solitamente affrontata e dando voce alle persone normali, piuttosto che ai soliti politici. La trama ha suscitato il nostro interesse grazie alle testimonianze del produttore di vino e dell'attivista, oltre che alle ricche immagini di repertorio. Uno dei temi proposti in questa edizione del Valsusa Filmfest la libert e questo documentario ben tratta i problemi di libert della Valle di Susa, argomento che ci riguarda da vicino.

Sezione di concorso LE ALPI
Giuria composta da Luca Caddeu, Cecilia Falco, Marina Gagnor, Beppe Rizzo, Ileana Sanit e Claudio Tabone

1 Premio a
VINTERLYS-WINTER LUIGH di Skule Eriksen (Bergen - Norvegia)
Motivazioni - Una vita alpina al livello del mare che trascorre in simbiosi con la tranquillit dei luoghi; bellissime immagini

2 Premio a
BARTOLOMEO PEYROT IL PRIMO ITALIANO SUL MONVISO
di Marco Fraschia, Leopoldo Medugno e Emanuele Pasquet (Angrogna - TO)
Motivazioni - L'importanza della storia esaltata dall'espressione linguistica

Premio del pubblico Parco del Gran Bosco di Salbetrand a
CAMMINARE NEL CIELO DI ROCCA SBARUA di Enrico Salmasi e Andrea Loreni (Torino)

Menzione a
VALTUR QUI LA STORIA NATURA di Emanuele Muscolino (Rocchetta SAntonio - FG)
Motivazioni - Le immagini e le musiche si fondono e trasmettono profonde emozioni che la montagna sa dare

Sezione di concorso CORTOMETRAGGI
Giuria composta da Marta Levi, Samb Al Kabir, Fabio Arcorace, Daniela Molinero, Riccardo Mariani, Carlo Turco, Davide Scordella, Rita Sanlorenzo, Edwine Coste Lowedo e Adonella Marena

1 Premio a
AMMORE di Paolo Sassanelli (Bari)
Motivazioni Racconta un tema drammatico, che viene rivelato sorprendentemente solo nel finale, attraverso uninterpretazione intensa ed efficace della giovane protagonista

2 Premio a
LA CASA DI ESTER di Stefano Chiodini (Grosseto)
Motivazioni Riesce a fare propria la lezione del cinema italiano per raccontare con grande efficacia narrativa la drammaticit della violenza domestica

Menzioni a
BERTA FILAVA di Mattia Pedull (Bologna)
Motivazioni - Incontro tra donne migranti e culture diverse trattato con ironia e leggerezza

RITRATTO DI DONNA di Enrico Trucco (Ciri - TO)
Motivazioni Breve ma efficace interpretazione ironica e cinica della violenza sulle donne

Sezione di concorso VIDEOCLIP MUSICALI
Giuria composta da Matteo Actis Dato, William Besana, Giulia Ferrario, Serenella Galli e Massimo Melillo

Premio per produzioni con budget di spesa a
MR. UMBELIVABLE di Gabriele Resini, Loano
Motivazioni - Cura delle immagini, bella relazione tra teatro, musica, cinema, idea ottima delle citazioni divertenti.

Premio per produzioni amatoriali a
SOSPETTO NEO SULLIRIDE di Giorgio Alloatti, Manuele Di Siro e Beppe Gromi
Motivazioni - Montaggio ben curato, sicuramente originale e di forte impatto sociale

Menzione a
GLI ELEFANTINI ARROVESCIATI di Andrea Dotta Roma
Motivazioni - Ottima produzione musicale, bella la voce, originale la forma del brano e gli arrangiamenti, grafica innovativa, ottima scelta dei disegni, perfettamente coerente tra video e musica.

Premio Speciale del Valsusa Filmfest 2013 a
UNA CONCLUSIONE NON C'Ȕ di e con Giacomo Sferlazzo e Salvatore Billeci,.
Motivazioni - Una straordinaria rappresentazione di un delirio onirico. Atmosfera surreale raccontata da una splendida fotografia in grado di provocare emozioni. Interpretazione di grande efficacia con una regia di grande qualit.

Sezione di concorso MEMORIA STORICA
Giuria composta dal gruppo ANPI di Condove-Caprie

I Premio a
OROVERDE di Pierluigi Ferrrandini (Bari)
Motivazioni - Commovente e ricco di contenuti, risulta essere anche di grande attualit, se si pensa alla drammatica situazione che, anche oggi, affligge il mondo del lavoro. La figura della donna, infine, tema cardine di questa edizione del Valsusa FilmFest, si trova perfettamente sacralizzata dal cortometraggio, che ci mostra, a volte con scene di crudo realismo, la condizione del lavoro femminile nelle fabbriche di inizio secolo.

Menzione a
STORIA DI MIRKA di Primo Giroldini (Parma)
Motivazioni - Per la particolare valorizzazione ed attualizzazione degli insegnamenti della Resistenza, messi in atto con impegno e costanza nella vita di tutti i giorni dalla partigiana Mirka, protagonista del film-documentario, impegnata, dopo lesperienza della guerra, nella vita politica e sociale della sua Parma. Significativo il parallelo con la giovane narratrice, che bene simboleggia il passaggio di testimone, tra i partigiani di ieri e quelli di oggi.

23/04/2013, 15:00