Meno di 30
I Viaggi di Robi

UN GIORNO DEVI ANDARE - Il regista e l'idea del suo film


Giorgio Diritti con questo nuovo film racconta il desiderio di uscire dalla gabbia della mente e proprio lo sguardo femminile importante per lapertura.


UN GIORNO DEVI ANDARE - Il regista e l'idea del suo film
Jasmine Trinca in una scena del film di Giorgio Diritti
"Mi interessava fare un film che fosse unoccasione di viaggio al fianco di Augusta con sfaccettature diverse". Giorgio Diritti torna al cinema con unopera contraddittoria, spirituale, piena di grazia e decisamente femminile.

Come nel precedente film, il messaggio affidato alle donne perch la donna, secondo quanto afferma il regista, rappresenta la tutela della vita e una terapia: un naturale accoglimento.

Lo sguardo femminile, in questa pellicola, quello di Jasmine Trinca nel ruolo di Augusta: una giovane donna italiana che sceglie di rifugiarsi nel cuore della foresta amazzonica e nelle favelas brasiliane per ritrovare la sua serenit interiore. Augusta, come lha descritta la stessa attrice, una donna che va via dalle proprie certezze, da una storia e da un dolore. " un film-ha dichiarato Jasmine Trinca- che ho trovato femminile, come lo sono la capacit di rigenerarsi e la maternit, che qui ha un valore simbolico".

Al centro della pellicola ci sono il tema del viaggio e della comunit: elementi che connotano le opere di Diritti. "In questa, decisivi sono anche il valore della preghiera, che equivale a riconoscere il generale valore della vita, e lintegrazione totale con i luoghi filmati, ascoltati con occhi spalancati".

Un giorno devi andare ha incontrato molte difficolt da un punto di vista produttivo: definito dai produttori complicato per la scelta di luoghi difficili da raggiungere, nonostante poi il grande successo avuto al Sundance Film Festival. E da questo punto di vista rappresenta un prototipo rivolto prevalentemente ad un pubblico che apprezza il cinema di immagine.

26/03/2013, 08:58

Alessandra Alfonsi