Sudestival 2020
Meno di Trenta

ANNA BELLO SGUARDO - Ricordando Lucio, per sempre


Il cortometraggio di Vito Palmieri presentato in anteprima assoluta a Visioni Italiane 2013


ANNA BELLO SGUARDO - Ricordando Lucio, per sempre
Alessio ha tredici anni, vorrebbe giocare a basket con i compagni ma troppo basso e non lo vogliono. Poi, a casa, vede una foto che attrae il suo sguardo: c' un giocatore della Virtus Bologna, Binelli, e accanto un "tappetto" dal viso curioso. "E' Lucio Dalla", gli rivela la nonna, e da questa rivelazione per Alessio si aprir un nuovo modo di vivere la propria vita, accettandosi e apprezzandosi per quello che si , a prescindere da ci che possano pensare gli altri.

La musica di Dalla sar anche la "chiave" per avvicinarsi ad Anna, altrimenti irraggiungibile a causa della timidezza di Alessio. Una delle "eredit" del cantautore, a cui la citt di Bologna ha dedicato numerosi omaggi nei giorni successivi all'improvvisa scomparsa, narra proprio di una "Anna bello sguardo", e ascoltarla in piazza sar un'emozione imperdibile...

Nel suo ultimo cortometraggio Vito Palmieri (presente a Berlino 2013 con il "gioiellino" "Matilde") conferma il suo talento nel raccontare i ragazzi e il loro mondo: quindici minuti poetici per un doppio omaggio (a Dalla e alle emozioni dell'adolescenza) che conquista.

02/03/2013, 09:00

Carlo Griseri