Sudestival
I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Al via il 10^ Florence Queer Festival


Al via il 10^ Florence Queer Festival
Sar la versione 3D del film Matthew Bournes Swan Lake di Ross MacGibbon, trasposizione cinematografica del balletto Il lago dei cigni al maschile, a inaugurare domani, gioved 25 ottobre (20,30 - Cinema Odeon di Firenze) la decima edizione del Florence Queer Festival, la rassegna di cinema, arte, teatro e letteratura a tematica LGBTI. Il Florence Queer Festival aprir la 50 giorni di cinema internazionale a Firenze, la kermesse della Regione Toscana che riunisce i principali festival cinematografici fiorentini.

In Matthew Bournes Swan Lake 3D, il celebre coreografo inglese Matthew Bourne reinterpreta con un corpo di ballo maschile Il lago dei cigni di Tchaikovsky: lo spettacolo, andato in scena per la prima volta nel 1995 in un teatro del West End di Londra, fu un successo talmente clamoroso che da allora divenuto il balletto moderno pi rappresentato a Broadway, oltre ad incoronare Bourne come uno dei pi geniali e premiati coreografi contemporanei. Grazie al 3D l'impatto della performance amplificato e l'illusione spinge il pubblico a un'immersione profonda tra le coreografie. Presenter il film il giornalista e critico di danza Sergio Trombetta. Lattrice Vittoria Schisano sar la madrina della serata.

In occasione dellinaugurazione del Festival, prima della proiezione, sar presentata la performance a cura di Massimo Poccianti Una primavera particolare che cattura lo spirito queer presente nella cultura fin dal Rinascimento, interpretata da Martina Belloni ed Eugenio E. F. Re. A seguire sar proiettato il cortometraggio Self defense di Erika e Daniel Beahm.

Alle 17.00 sar proiettato - in anteprima europea - il documentario Taking a chanche on God di Brendan Fay (2011) sullemblematico Jon MacNeill, il gesuita espulso dallordine a seguito delle sue battaglie per i diritti delle persone omosessuali. Presenter il film Don Alessandro Santoro, il parroco delle Piagge al centro delle polemiche per aver dato la comunione agli omosessuali. Con interviste e immagini depoca il documentario ripercorre il percorso umano e spirituale di John McNeill: l'infanzia a Buffalo (Stati Uniti), i mesi trascorsi come prigioniero di guerra nella Germania nazista, la chiamata al sacerdozio e lespulsione dallordine gesuitico nel 1987, dopo la rottura del silenzio impostogli dalla Congregazione per la Dottrina della Fede (con un documento firmato dal prefetto di allora, Joseph Ratzinger) - che gli imponeva il divieto di scrivere e insegnare in conseguenza allincompatibilit del suo approccio teologico con il magistero cattolico sul tema dellomosessualit. John McNeill, iniziatore della teologia della liberazione per le persone omosessuali, continua ancora oggi la sua lotta per i diritti umani delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, affinch possano essere incluse nella chiesa cattolica. La proiezione organizzata in collaborazione con Kairs, il gruppo di cristiani omosessuali di Firenze. Alla presenza del regista Brandan Fay.

Durante il Festival, al cinema Odeon, sar visibile la mostra fotografica di Filippo Milani Queer Faces -Second Time: dieci macro-ritratti dei protagonisti della scorsa edizione del Festival, tra cui Bruce LaBruce (regista), Adele Tulli (regista) e Daniel Randall Beaahm (regista e attore).

Prosegue fino al 18 novembre, al Centro per larte contemporanea Luigi Pecci di Prato, la mostra fotografica dellartista e attivista sudafricana Zanele Muholi

Il Florence Queer Festival organizzato dallassociazione Ireos - Centro Servizi Autogestiti per la Comunit Queer di Firenze, in collaborazione con Arcilesbica Firenze e Music Pool, con il contributo di Fondazione Sistema Toscana - Mediateca Regionale e il patrocinio del Comune di Firenze. Direzione artistica: Bruno Casini e Roberta Vannucci, organizzazione generale Silvia Minelli, selezione e programmazione Nicola Dorin e Massimiliano Giunta, consulenti al festival Paolo Baldi e Massimo Poccianti.

24/10/2012, 12:06

Video del giorno