Sudestival 2020

MONTECILFONE - Una realtà sospesa nel tempo


Lorenzo Apolli, Pietro Maffio e Claudio Salvi raccontano un piccolo borgo del basso Molise


MONTECILFONE - Una realtà sospesa nel tempo
Montecilfone è un piccolo comune del basso Molise, provincia di Campobasso, situato a oltre 400 metri sul livello del mare e abitato da circa 1.500 persone. E' uno dei quattro comuni della zona di cultura "arbereshe" (minoranza etno-linguistica di origine albanese), e vuole tutelare la propria identità.

I tre registi del documentario omonimo (Lorenzo Apolli, Pietro Maffio e Claudio Salvi) hanno deciso di immortalarne la quotidianità in un lavoro che dura circa 20 minuti e che ne mostra, nell'arco di una ipotetica giornata, usi e costumi, con i tempi radi di una piccola comunità, lavori tradizionali, rapporti personali consolidati.

Una realtà - come spesso accade quando si sposta l'attenzione su centri così piccoli - che pare allo "spettatore-cittadino medio" fuori dal tempo e sospesa nello spazio. Vagando senza meta tra le viuzze del paese, gli autori hanno potuto ascoltare le parole e i racconti degli abitanti, visitare case, riconoscere luoghi e paesaggi.

Un viaggio in una dimensione così vicina e così lontana, in un documentario che ne riprende i ritmi lenti del racconto e che spesso lascia che sia la natura a parlare. Evocativo e interessante, "Montecilfone" è un lavoro che convince.

06/10/2012, 10:00

Carlo Griseri