I Viaggi Di Roby

Note di regia de "La Fuga del Coniglio Sciupacose"


Note di regia de
Qualcuno ha detto che ogni film non che il frutto di una tensione dialettica fra lidea originale e il risultato che si riesce ad ottenere. Niente di pi vero nel nostro caso. Ero partito con lidea di girare un anomalo rape&revenge fra I spit on your grave e Brown Bunny. Due settimane di riprese, zero budget. Ma accaduto di tutto: tra nevicate improvvise, malattie, attori scomparsi nel nulla, mancanza di fondi e altre contingenze produttive, dopo due giorni lo script era da gettare. Poi il rape&revenge diventato una moda e allora ho stravolto tutto. Ho messo da parte i contenuti e mi sono concentrato sul linguaggio e i suoi codici. Abbiamo girato nei week-end e nel tempo libero, intervenendo sulla sceneggiatura a seconda dei problemi che di volta in volta eravamo costretti ad affrontare. La troupe (composta inizialmente da almeno sei o sette elementi!) pian piano si sbriciolata. Alla fine siamo rimasti io e Xella ad occuparci di tutto. Ne uscito un film bizzarro, una fantasticheria sospesa fra sogno e realt, impossibile da ricondurre con precisione ad un genere precostiuito. La fuga un po il nostro biglietto da visita. Vorrei poter dire che stato piacevole. Oppure faticoso, ma gradevole. Invece no. E stata una guerra. E non sappiamo ancora se abbiamo vinto o perso.

Francesco Barozzi