Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 69 - CARMELA SALVATA DAI FILIBUSTIERI - Due pirati a Taranto


VENEZIA 69 - CARMELA SALVATA DAI FILIBUSTIERI - Due pirati a Taranto
Come Carmaux e Wan Stiller, Mimmo e Sussò, pescatori della Città Vecchia di Taranto, sono due filibustieri alla ricerca della misteriosa Carmela, due "pirati moderni" tra avventure ed incontri, tra sottorranei nascosti e uscite in barca, duelli e sogni. Parlano anche una lingua "arcana", insolita, antica. Mimmo e Sussò sono sulle tracce di Carmela, perchè alla madre, un(a) Morgan anziana e visionaria, appare in sogno questa fantomatica ragazza e qualcosa deve significare..

Sono loro i protagonisti di "Carmela, Salvata dai Filibustieri", il "film corsaro" di Giovanni Maderna e Mauro Santini, liberamente ispirato e dedicato a "Jolanda, la figlia del Corsaro Nero" di Emilio Salgari. L'opera, tra realtà e finzione, è un vero e proprio film d'avventura: "l'avventura di una messa in scena che scopre e reinventa il mondo nell´atto stesso della ripresa" come lo definisce lo stesso Santini. E' il sogno e la fantasia, che rende "magica" la narrazione, dove l'isola dei corsari è Taranto e non nel mare dei Caraibi. La forza del film sta proprio in questo: nel riadattare l'opera salgariana nella contemporaneità e nella vita quotidiana. Mimmo e Sussò sono, così, due eroi moderni, ma allo stesso tempo antichi, ed è qui che "Carmela, Salvata dai Filibustieri" gioca tra fantasia e realtà, nei gesti, negli atteggiamenti, nei pensieri dei due protagonisti, ma anche nei dettagli degli particolari dell'ambiente e dei rumori di sottofondo (il cannone, le navi, gli spari dei fuochi d'artificio, etc.).

03/09/2012, 23:00

Simone Pinchiorri